Samsung e ARM si accordano per le CPU a 64 bit

1157
0
CONDIVIDI

Il sito Korea Herald ci informa che Samsung e ARM hanno discusso e concordato la realizzazione di un processore a 64 bit che andrà montato sui nuovi smartphone Samsung che arriveranno il prossimo anni. Quindi sia il nuovo Galaxy S5 che il più lontano Galaxy Note 4 potrebbero montare tale processore. Oltre a questo nuovo chip a 64 bit, le due società avrebbero discusso anche su un processore Cortex-M, che potrebbe essere utilizzato in apparecchi e sistemi intelligenti di casa Samsung.

Come se non bastasse, la fonte afferma che chip a 128 bit potrebbero essere sviluppati già entro i prossimi due anni. Questi nuovi processori apriranno la strada a funzionalità aggiuntive, come applicazioni biometriche per il riconoscimento facciale, ma al momento è meglio non pensarci.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS