Corte d’appello: il giudice Koh doveva bloccare le vendite a Samsung

3179
0
CONDIVIDI

Una nuova sentenza, emessa proprio nella giornata di oggi da una corte d’appello, afferma che il giudice distrettuale Lucy Koh, assegnata al processo Apple vs Samsung, ha commesso un errore negando ad Apple la richiesta di ingiunzione per i 26 prodotti Samsung chiamati in ballo dall’accusa.

La corte d’appello ha stabilito all’unanimità che il giudice distrettuale Lucy Koh di San Jose, in California, ha commesso errori l’anno scorso quando ha negato la richiesta di Apple per un’ingiunzione contro 26 prodotti Samsung.

Il giudice ha detto che parti di sentenza del giudice Koh contro Apple sono corrette, ma ha anche detto che il giudice doveva prendere più in considerare la prove offerte dal produttore di iPhone per sostenere i gravi danni subiti a causa della violazione di brevetti da parte di Samsung.

La citazione di cui sopra è stata pubblicata dal Wall Street Journal. Essa ci aiuta a capire che tale procedimento non è certo alle sue battute finali. Phil Schiller è stato da poco sentito come testimone. Le sue dichiarazioni hanno stupito un po’ tutti, anche perché dimostrano quanto i dirigenti Apple si siano sentiti toccati da questa vicenda. Vedremo se il giudice Koh deciderà di riconsiderare la temporanea messa al bando di una serie di prodotti Samsung. Vi teniamo aggiornati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS