Windows 8.1: dallo smartphone al PC, la stessa esperienza touch a casa come in azienda

1097
0
CONDIVIDI

Microsoft 8.1 è decisamente un prodotto innovativo, pensato per offrire all’utente il massimo delle performance. Il fatto di poter sfruttare lo stesso “look and feel” su un tablet, un computer e uno smartphone, e di avere esattamente lo stesso posizionamento delle icone sui vari dispositivi, conferma quanto questo sistema operativo sia stato pensato ponendo l’esperienza dell’utente al centro e non come OS nuovo con cui familiarizzare. La decisione di Microsoft di non supportare più Windows XP (da aprile 2014) rende questo passaggio quasi obbligatorio, ma si tratta di una migrazione che può solo favorire la produttività e l’esperienza utente. Ed è proprio in quest’ottica che Dell ha scelto di installare sulle proprie macchine Windows 8.1, la soddisfazione del cliente è al centro di ogni decisione e di ogni nuovo sviluppo.

Per poter trarre il massimo vantaggio da Windows 8.1 è però necessario affidarsi a dispositivi touch sviluppati appositamente per sfruttare al meglio tutte le opzioni messe a disposizione da questo sistema operativo, sia per un utilizzo domestico che per l’ambiente lavorativo. Soprattutto in azienda, dove oramai il trend del BYOD sta prendendo il sopravvento, occorre che la nuova tecnologia soddisfi i rigorosi requisiti di sicurezza, flessibilità e gestibilità stabiliti dalle policy aziendali e sappia integrarsi senza problemi nell’infrastruttura IT esistente. Un elemento chiave nella capacità di differenziarsi sul mercato è dato dalla capacità di un vendor di offrire un’ampia varietà di soluzioni di mobilità che rispondano a tali criteri.

Con riferimento in particolare alle aziende di piccole dimensioni, per le quali un modello più flessibile di lavoro è e sarà sempre più un’assoluta priorità, Windows 8.1 rappresenta una proposta senza dubbio interessante. Offrendo un’unica interfaccia su più dispositivi, i dipendenti sono in grado di passare senza problemi dai PC tradizionali ai dispositivi mobili e viceversa. Mai come ora device touch come tablet e portatili sono diventati strumenti di business davvero efficienti. Le informazioni chiave e le applicazioni di base lavorano tutte allo stesso modo, indipendentemente dal dispositivo utilizzato e l’applicazione “Roaming Accounts” offerta da Windows 8.1 permette a documenti e impostazioni di “seguire” i lavoratori, indipendentemente dallo strumento utilizzato per accedervi, elemento ideale per aziende in cui i dispositivi vengono “prestati” o condivisi tra i dipendenti.

Con Windows 8.1 fanno il loro ingresso sulla scena molte nuove funzionalità senza tuttavia dover ricorrere a requisiti hardware più elevati. Anzi, il nuovo sistema operativo, progettato per supportare una nuova generazione di applicazioni snelle ed efficienti è focalizzato sull’espletamento di una piccola gamma di attività ma in modo pressoché perfetto. Le applicazioni utilizzano meno memoria rispetto alle loro equivalenti per Windows 7 e le aziende possono aspettarsi un significativo miglioramento delle prestazioni.

È anche più rapido: si avvia, si spegne e si riavvia più velocemente, il tutto offrendo al tempo stesso una maggiore durata della batteria. Inoltre, le migliorate funzionalità di networking offrono ai dipendenti una banda larga mobile più ampia per il lavoro da remoto, con il vantaggio che il sistema verifica tutte le connessioni Wi-Fi disponibili e si collega automaticamente a quella migliore.

L’esperienza touch prende il volo

Windows 8.1 spinge l’esperienza touch al massimo della sua potenzialità. Chi ha avuto modo di utilizzare un Windows Phone ha letteralmente potuto toccare con mano la fluidità e la precisione nella risposta dello schermo touch. Windows 8.1 garantisce la stessa esperienza su tablet, portatili e desktop, essendo concepito come sistema operativo intuitivo, user-friendly e performante basato essenzialmente sul touch.

Windows 8.1 vuol dire continuità se supportato dalla giusta tecnologia

A quanto pare anche il mercato gli sta dando ragione, visto che dati recenti hanno evidenziato come le vendite di Windows Phone abbiano superato quelle di iOS in Italia, un risultato favorito anche dalla tecnologia a supporto di questo nuovo sistema operativo. Il continuo lancio di nuovi dispositivi touch (di recente anche un tablet da 8″) capaci di supportare al meglio tutte le sue funzionalità ha permesso agli utenti di sperimentare in prima persona la continuità e la comodità della stessa interfaccia su device multipli, a casa come in azienda, nel segno di un aumento della produttività e dell’intuitività a fronte di un notevole risparmio di tempo.

È un dato di fatto che il mondo digitale tenderà sempre più alla convergenza delle diverse piattaforme in termini di interfaccia utente, lasciando a quest’ultimo la possibilità di scegliere il dispositivo più adatto alle proprie esigenze. Si pensi per esempio a uno manager che utilizza un portatile o un PC fisso per lavoro, un tablet per prendere appunti o più semplicemente per svagarsi durante gli spostamenti ed uno smartphone per condividere le esperienze “on the go” con i colleghi. Grazie a Windows 8.1 tutti questi dispositivi ora possono essere accomunati da un unico sistema operativo e dalla medesima interfaccia utente, consentendo al manager di avere la medesima user experience su molteplici device che devono a tal fine essere in grado di assicurare portabilità e flessibilità, ma allo stesso tempo potenza, design e prestazioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS