Löw: “Nessun alibi, contro l’Italia per fare bene”

36
0
CONDIVIDI

Joachim Löw carica i suoi in vista della sfida di venerdì sera contro l’Italia. Nonostante le numerose assenze, a cui si aggiunge anche ufficialmente quella di Miroslav Klose costretto ad uno sto di 20 giorni, il ct tedesco vuole vedere una Germania tosta e generosa contro l’avversario storicamente più ostico. A Milano non ci saranno neanche i due calciatori dell‘Arsenal Ozil e Mertesacker, che probabilmente rientreranno in tempo per la seconda sfida di martedì contro l’Inghilterra.

Contro l’Italia tutta la nazione si aspetta una prestazione positiva per rivedere una vittoria tedesca dopo 18 anni.  Löw sa bene che la nazionale di Prandelli è uno degli avversari migliori per testare la condizione della sua squadra:

“L’Italia è una squadra completa in tutto. Volevamo avversari forti per testare la nostra qualità contro le migliori nazionali del mondo. L’Italia è tatticamente incredibile, flessibile come squadre e molto intelligente. Possono adattarsi a qualsiasi situazione in modo molto rapido. Già nella Confederation Cup, potevano essere l’unica squadra in grado di impensierire il Brasile. Noi dobbiamo imparare dall’Italia proprio questa caratteristica di saper rispondere colpo su colpo a qualsiasi cambiamento ci riservi la partita. A Milano voglio vedere una squadra che sappia reagire alle sorprese che ci riserverà l’Italia. Le assenze non ci devono preoccupare, abbiamo una rosa ugualmente competitiva. Siamo a novembre, c’è tutto il tempo per recuperare e presentarci al Mondiale in grande forma”. 

Contro gli Azzurri Löw festeggia la gara numero 100 alla guida della selezione tedesca. Un traguardo importante che gratifica non poco il tecnico di Schönau:

“Ringrazio la federazione tedesca per avermi dato questa grande opportunità. Il nostro obiettivo è di gareggiare in ogni competizione per vincere un titolo, spero sia così anche in Brasile”.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS