Valore sito: come determinare il valore di un sito web

2650
0
CONDIVIDI

Chiunque abbia un sito web prima o poi affronta il problema di come essere trovato e di ricevere più visite. L’evoluzione del web con la diffusione capillare di internet a basso costo sui dispositivi mobili, genera un incremento di utenti perennemente online. Il numero di ricerche su Google è in crescita costante,  come le sue quotazione in borsa. Questi elementi determinano uno scenario nel quale la continua proliferazione di siti web rafforza il ruolo dei motori di ricerca. Ogni giorno migliaia di siti vanno online, alcuni senza nessuna pretesa commerciale, altri con l’ambizione di monetizzare, di attrarre clienti, di fare soldi.

Ad un incremento del numero dei siti corrisponde una maggiore competizione, la guerra per posizionarsi meglio sui motori di ricerca. Nascono e si sviluppano agenzie che si occupano di questo e diventa cruciale conoscere il valore di un sito per scalare la vetta nei risultati di ricerca.

Come si determina il valore di un sito web? In questo consiste il lavoro dei motori di ricerca: assegnare un valore alle pagine indicizzate. In ogni processo di valutazione è necessario stabilire dei criteri di base, delle caratteristiche che servono a calcolare il valore sito. Per effettuare delle misurazioni serve un metro con lo scopo di attribuire un ranking, cioè un grado di autorevolezza ad una determinata pagina. Gli ultimi aggiornamenti degli algoritmi di Google assegnano maggior valore ai siti che contengono contenuti inediti e di provata utilità per l’utente che effettua una ricerca. Il metro del valore sito di Google è il pagerank, una misura che va da zero a 10. Ad esempio Twitter.com ha pagerank 10, il massimo punteggio, Facebook.com pagerank 9. Il pagerank varia nel tempo ed è soggetto alle revisioni sia del contenuto del sito che degli algoritmi che calcolano il valore.

Il pagerank non è un valore assoluto. Per essere in grado di effettuare un calcolo del valore di un sito è necessario considerare molti parametri tra cui, non ultimo, la finalità, l’obiettivo del sito, un parametro difficilmente quantificabile. In un mercato dove la competizione è feroce, la specializzazione all’interno di una nicchia di riferimento diventa il terreno di battaglia dove conquistare la posizione migliore. Il webmaster deve comprendere in quale nicchia rientra il suo sito e quale è il bacino di riferimento, cioè che tipo di risposte fornisce e a chi, cioè deve conoscere il suo pubblico. In ultima analisi quello che conta sono i risultati che si ottengono rispetto ad un determinato obiettivo. Si può avere un sito con pagerank zero e allo stesso tempo avere successo, dipende tutto da quali metriche si prende in considerazione. Ad ogni modo, avere successo sui motori di ricerca, significa essere trovati facilmente per le parole chiave importanti  per i nostri obiettivi.

Scalare la SERP di Google è possibile attraverso un lavoro constante sulla qualità dei contenuti pubblicati che conferiscono valore al sito, non solo, essere linkati da siti di qualità ed essere popolari sui social network favorisce il rafforzamento di una posizione egemone su Google. Ci sono strumenti in grado di effettuare una stima del valore sito, oltre al pagerank, come Alexa, Majestic seo, SEOmoz. I tool migliori di valutazione offrono alcuni servizi gratuitamente, mentre per avere dettagli più approfonditi sul valore dei siti, è necessario abbonarsi. 

Majestic seo è forse il migliore nella valutazione dei backlinks, uno dei parametri fondamentali per conferire autorevolezza ad una pagina web: avere buoni link che puntano al vostro sito ne incrementa il valore, conoscere la qualità dei link è importante per determinarne il grado di efficienza. Alexa stima numericamente il valore di un sito in base al traffico, è un potente strumento di analisi di parametri di valutazione fondamentali come il traffico di visite generato in corrispondenza di determinate keywords. SEOmoz, SEO book, SEOquake offrono dei plugin da installare sul browser capaci di ottenere informazioni di base sui siti mentre si naviga. Per gli addetti ai lavori è molto importante conoscere il valore di certi parametri dei siti su un comodo toolbar.

La tentazione dei webmaster, spesso, è trovare delle soluzioni prima di comprendere bene il problema. Una strategia concentrata sugli utenti è sul loro comportamento è la chiave del successo. Il web è diventato uno sterminato laboratorio di idee in competizione tra loro, queste idee si concretizzano in contenuti che determinano il valore di un sito in relazione a determinate keyword di ricerca. Un lavoro senza soste e con un grado di innovazione che richiede un livello sempre più alto di specializzazione. Il web lascia sempre meno spazio all’improvvisazione rendendo il “webmaster tuttofare” una figura del passato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS