Boateng e Son micidiali, scaccia crisi a suon di gol

69
0
CONDIVIDI

Schalke 04 e Bayer Leverkusen, continuano a volare in campionato grazie alle prodezze dei loro nuovi acquisti estivi. Kevin Pince Boateng ed Heung-Min Son , hanno scacciato le loro crisi personali di gol e prestazioni, grazie ad un sabato da incorniciare.

L’ex Milan ha voluto rispondere sul campo agli attacchi di Hitzfeld sul suo infortunio al ginocchio, segnando la doppietta della rimonta sul Werder Brema. Nel momento più difficile della stagione, dopo il pesante 3-0 subito a Londra in Champions League, l’uomo più atteso ha preso per mano lo Schalke tirandolo fuori dalle sabbie mobili. In poco tempo il ghanese è diventato il leader della squadra, ritagliandosi quel ruolo da protagonista che da sempre gli calza a pennello. Dopo qualche prestazione opaca e qualche assenza di troppo per via del problema al ginocchio, al momento giusto Boateng ha risposto presente con la lingua che conosce meglio. Quella del gol.

Discorso diverso ma dal finale identico, quello di Heung – Min Son, il sud coreano del Bayer Leverkusen che non riusciva ancora a decollare. Dopo il suo arrivo dall’Amburgo, per oltre 12 milioni di euro, le “aspirine” sognavano il tridente spettacolo con lui, Sam e il bomber Kiessling. Invece l’adattamento di Son è stato più lungo del previsto, con le ultime prestazioni davvero incolore che gli erano valsi anche fischi e qualche esclusione dall’11 titolare. Invece dopo la pessima prestazione di Donetsk, il tecnico Hyypia lo ha voluto lanciare ugualmente dal primo minuto contro la sua ex-squadra. Son ha sentito nuovamente la fiducia verso di se ed ha deliziato la BayArena con la prima tripletta in Bundesliga della sua carriera.  Il modo migliore, per scacciare la crisi di risultati che rischiava di colpire il Bayer, dopo la sconfitta di Braunschweig e il pareggio incolore acciuffato in Ucraina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS