La dieta Detox

238
0
CONDIVIDI

Lo stile di vita moderno ci porta a commettere parecchi sbagli che vanno a compromettere la nostra salute fisica e mentale. I grassi, ad esempio, gli amici/nemici della nostra salute, sono sostanze organiche particolarmente presenti nel nostro regime alimentale. Chi di voi non ha mai mangiato il cosiddetto “cibo spazzatura” o gli energy drink? Ogni tanto farebbe bene al nostro organismo una vera e propria disintossicazione da questi alimenti.

Ma come? Provato mai la dieta Detox? La dieta detox ideata dallo specialista Henry Chenot, permette al nostro organismo di eliminare le tossine accumulate a causa di diete scorrette, stress psicologico, vita sedentaria. La dieta detox si presta quindi ad attivare meccanismi di depurazione, mangiando alimenti semplici e leggeri come riso integrale, insalate, tanta frutta e verdura ad eccezione delle patate e i fagioli.

Tutti i nutrizionisti consigliano di assumere nella dieta quotidiana la frutta e la verdura, particolarmente importanti per il nostro organismo. La frutta e la verdura sono ricche di antiossidanti, sostanze importanti in grado di contrastare la formazione dei radicali liberi e quindi proteggere da neoplasie e malattie cardiovascolari. Questi due alimenti contengono le vitamine A, C, B1 e B2, fibre, sali minerali come il potassio, il ferro, il rame, il calcio e il fosforo, acqua, zuccheri (in base al tipo di frutta e verdura), pochissime proteine e zero grassi.

Cosa promette la dieta detox? Innanzitutto migliora lo stato di salute generale, aiuta a ridurre i gonfiori e ad avere una pelle più vellutata e luminosa.

Quali sono i cibi ammessi?

  • Insalate miste;
  • Carote;
  • Pomodori;
  • Zucchine;
  • Melanzane;
  • Peperoni;
  • Frutta di stagione;
  • Tisane;
  • Tè.

Quali sono i cibi non ammessi?

  • Fritti;
  • Insaccati;
  • Snack calorici;
  • Sale;
  • Pesce;
  • Carne;
  • Latticini;
  • Caffè;
  • Alcolici;
  • Fumo.

Il regime alimentare previsto dalla dieta detox è sconsigliato alle donne in stato di gravidanza e allattamento, a tutte le persone con patologie renali o in stato di deperimento. Questa dieta disintossicante non va seguita per oltre 20 giorni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS