Il giorno di Hannover – Braunschweig, 37 anni dopo

128
0
CONDIVIDI

Tra circa dieci ore andrà in scena l’atteso Niedersachen-Derby, tra Hannover e Eintracht Braunschweig. Una partita che mancava in Bundesliga da ben 37 anni e che mette in palio molto più dei tre punti. Una rivalità tra le più accese di Germania, che divenne odio quando nel 1963, anno di fondazione della Bundesliga, l’Eintracht Braunschweig (una delle società fondatrici) escluse l’Hannover dalla massima serie.  Dopo la brutta vigilia (nostro articolo di ieri, ndr) fatta di scherzi di cattivo gusto e di offese al limite della tolleranza, le squadre si preparano per una partita che potrebbe cambiare di molto le sorti dei loro campionati. I padroni di casa di Mirko Slomka vogliono onorare il fattore casa e tornare a vincere dopo circa un mese davanti al proprio pubblico. Proprio Slomka ha caricato i suoi in conferenza stampa chiedendo il massimo impegno: “E’ una partita speciale, anche se manca da tanti anni. Dovremo giocare al massimo delle nostre forze anche perchè troveremo un Braunschweig galvanizzato dal grande successo contro il Bayer Leverkusen.

L’Hannover è in grande emergenza e dovrà fare a meno di Schulz e Sobiech, fermato da un infortunio muscolare, così come Ya Konan, Cherundolo, Pander e Felipe. Tornerà però dopo la squalifica Mame Diouf, l’attaccante principe sul quale confidano tutti i tifosi dell’Hannover.

Qui Braunschweig

C’è aria di altri miracoli in casa Eintracht Braunschweig. I tifosi sono pronti ad invadere l’AWD Arena per accompagnare i gialloblu alla terza vittoria in campionato, la seconda consecutiva. Il tecnico Lieberknecht si fida dei suoi e predica ottimismo, nonostante anche lui debba fare a meno di tanti giocatori. In conferenza stampa il quarantenne ex Mainz è ponto alla sfida: “E’ un derby importante non solo per la gloria ma anche per la classifica. Ai miei ho detto di mantenere il sangue freddo soprattutto nelle situazioni di difficoltà che sicuramente arriveranno. In settimana ho visto comunque un gruppo unito, concentrato e focalizzato sulla vittoria”.

L’Eintracht dovrà fare a meno di Reichel, Falls, Petkovic, Correia e Scheidt, ancora fermi in riabilitazione dopo le operazioni a cui sono stati sottoposti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS