eBay: perché le aste sono tutte una farsa

10449
6
CONDIVIDI

eBay è uno dei siti internet più conosciuti e visitati al mondo. Le sue aste online hanno regalato gioie e dolori a molti internauti, ma possibile che dietro questo sistema di vendite ci sia qualcosa che non va? Possibile. Partiamo però dal principio: tutti possono mettere a vendere qualsiasi oggetto mediante un’asta (oppure con un compralo subito) e tutti possono inviare ad eBay la propria offerta per acquistare un determinato prodotto. Se l’offerta rimane la più alta fino al termine dell’asta allora ci si aggiudica quell’oggetto. Così d’altronde funzionano le aste non-digitali.

Ci sono però alcuni aspetti che eBay dovrebbe sistemare per evitare che il proprio sito diventi uno sorta di mega-truffa. Innanzitutto il sistema asta. Ok la gestione delle offerte, ma da nostre prove effettuate tramite la messa in vendita di prodotti fittizi, chiunque può crearsi due account eBay ed alzarsi autonomamente l’offerta del proprio oggetto fino a raggiungere il prezzo desiderato. Se poi nessuno partecipa all’asta alzando quell’offerta fittizia allora l’oggetto rimane nelle mani del proprietario, che può anche non pagare le commissioni sulla vendita grazie all’apertura di una controversia, che se accettata dall’acquirente (quindi in questo caso sempre dal proprietario) annulla di fatto la vendita e le relative commissioni.

Ma non solo. Chi utilizza eBay saprà certamente che per un’asta si può offrire anche più di quanto occorre per aggiudicarsi l’oggetto. Vi facciamo un esempio: trovate un paio di scarpe che vi piacciono e che sono ferme a 0,99€. Potete offrire da subito 20€ per assicurarvi così che chi offrirà meno di quella cifra verrà automaticamente sorpassato dalla vostra offerta. Questo ovviamente fino ad un massimo di 20€. L’offerta massima non viene però mostrata ad un ipotetico altro interessato. C’è però un modo per scoprire quanto un utente ha offerto per quel determinato oggetto. Basta offrire una grossa cifra, scoprire quanto ha offerto il precedente utente e annullare subito dopo l’offerta fatta. Tornando all’esempio di prima, possiamo quindi offrire 100€ per vedere quel paio di scarpe alzarsi fino a 20,50€. Questo significa che per aggiudicarsi quel paio di scarpe dobbiamo offrire più di 20€.

Un metodo che purtroppo rende l’asta del tutto priva di qualsiasi senso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Ivan Colasanti

    Sbagli, carissimo. C’è un algoritmo su ebay che scopre in automatico chi si fa offerte da solo, in base alla corrispondenza del’indirizzo ip. Anche se ti fai fare offerte da un amico che ha una connessione diversa, quindi con io diverso, dopo 3 o 4 offerte dalla stessa persona, ebay ti chiude l’account e il tuo nome è bandito da per sempre dal sito. Quindi questo problema non sussiste…o, comunque, è molto limitato.

    • Quando scrivo articoli di questo genere parlo per esperienza personale. Ti assicuro che ci sono persone che vanno avanti con questo “metodo” da anni ormai…purtroppo eBay non può stare a controllare ogni singola asta, ogni singola offerta, ecco perché dico che il sistema non funziona.

      • Leonardo Costa

        Ivan ha ragione, hai scritto una riga di inesattezze da far paura. eBay non sarà perfetto, ma ci sono metodi per beccarti e se ti chiudono l’account poi prova a riregistrarti e vedi che succede. Va bene scrivere blog ma dovresti fare più attenzione a quello che scrivi, perché questo articolo è una bufala.

  • zaXon

    Queste cose capitano ma alla fine il problema si risolve molto semplicemente, quando voglio comperare una cosa su ebay mi faccio una semplice domanda: quanto sono disposto ad offrire per l’articolo che voglio comperare? Quando ho in testa un prezzo massimo, punto quello quando mancano 30sec alla chiusura dell’asta, ci penserà poi il sistema ebay dei rilanci automatici a fare tutto il resto. Se NON vinco l’asta non mi rammarico perchè so che non avrei offerto di più della cifra prefissata. Se concludo a meno del prefissato tanto meglio… FINE DELLE PARANOIE MENTALI SU EBAY!!!

    • Ma non deve funzionare così. Io partecipo ad un’asta anche perché spero di fare un affare. Altrimenti non avrebbe senso. Almeno questo è il mio punto di vista.

  • Romeo

    Il problema degli account fasulli è abbastanza limitato perchè ad accorgersene non ci vuole niente, basta un po’ d’esperienza…inoltre ebay stessa ti scopre e ti avvisa…dopodichè ti blocca. Il problema è tuttavia aggirabile chiedendo ad amici e parenti di fare offerte…e lì ebay non può far nulla… è del tutto lecito che qualcuno offra… Ritengo che comunque ebay rimanga un sito molto utile, diciamo che ormai lo considero solo un negozio virtuale dove trovare cose a prezzi vantaggiosi o introvabili altrove. Rimane utilissimo per piazzare roba usata