Biohacker si impianta mega sensore nel braccio

3919
1
CONDIVIDI

No, l’immagine qui sopra non si riferisce all’ultimo film Saw ma é la sensazionale storia del biohacker Tim Cannon – detto “il Cyborg fai da te”- il quale si é impiantato sotto la pelle del suo braccio un mega sensore wireless delle dimensioni di uno smartphone. Il Circadia 1.0, così si chiama il sensore, é stato sviluppato da Tim nel corso di 18 mesi e ha la funzione di controllare i suoi segni vitali trasmettendoli in tempo reale -tramite Bluetooth– al suo dispositivo Android.

Circadia2
L’operazione di innesto sottocutaneo non é stata approvata medicalmente e così Cannon ha deciso di reclutato alcuni professionisti del body-modification per eseguire il “macabro” intervento e non é tutto, l’ha fatto senza anestesia.
Tim riferisce che la sua creazione potrebbe avvertirlo tramite SMS nel caso cui gli stia venendo la febbre e quindi lo aiuterebbe a determinare quali fattori stanno la stanno causando. Le versioni future del sensore Circadia potranno monitorare le pulsazioni e sicuramente saranno molto più compatte, così da essere più pratico oltre che meno orribili da vedere.

cyborg2f-4-web
Cannon si aspetta di iniziare a produrre e commercializzare la prima serie del suo chip entro pochi mesi con un prezzo auspicato di $ 500: il grande intoppo sarà sicuramente la procedura d’innesto sottocutaneo del chip, clinicamente inaccettabile ora come ora. Ora lasciamo che siano le immagini ad illustrare meglio questa invenzione, gotetevi il video qui sotto ma attenzione deboli di stomaco!!

Che ne pensate di questa storia: immoralità o avanguardia tecnologica? Dite la vostra nei commenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Andrea Beccati

    Questa é pazzia!!