Il Bayern non può fallire, duro esame per lo Schalke

94
0
CONDIVIDI

Dopo la goleada offerta dal Borussia Dortmund, nuovamente primo in classifica, si attende oggi la risposta del Bayern Monaco impegnato nel duro match contro l’Hoffenheim. I biancoblù sognano il grande colpo, dopo essere tornati alla vittoria ad Hannover dopo ben 4 turni di digiuno. Guardiola metterà in campo almeno nove undicesimi della squadra che ha superato l’Hertha Berlino, cercando di non pensare minimamente alla Champions League. Vietato sottovalutare l’impegno e perdere punti. Esame durissimo per lo Schalke 04 a Berlino. La sberla subita nel derby fa ancora male, per questo Keller si gioca molto della sua credibilità sul prato dell’Olympiastadion. Kevin Prince Boateng resterà in dubbio fino alla fine, con Meyer pronto a subentrargli nel ruolo di trequartista. Se l’ex Milan dovesse scendere in campo,  allora Meyer si sposterebbe in mediana.

L’Hertha vuole continuare a sognare in grande, con Jos Luhukay che in conferenza stampa ha caricato l’ambiente per una super prestazione: “La bella prova di Monaco ci fa ben sperare per una gara di grande spessore anche contro lo Schalke”. Turno sulla carta più facile (ma attenzione alle insidie) quello che attende il Bayer Leverkusen sul campo del Braunschweig. Il dg Voller alla vigilia ha invitato a non sottovalutare l’impegno: “Stiamo disputando un grande campionato, riuscendo a stare insieme a due corazzate come Dortmund e Bayern. Non dobbiamo cullarci sugli allori e mantenere alta la concentrazione, soprattutto su campi insidiosi come questo”. Sogna lo scherzetto dell’ex Bellarabi, che pur consapevole della difficoltà della classifica,  vede la zona salvezza distante solamente 3 punti.

Partita delicatissima a Francoforte, dove l’Eintracht deve assolutamente vincere per staccarsi dalla zona retrocessione. La compagine di Armin Veh, bellissima in Europa League, non vince in campionato da ben 5 turni. C’è da invertire la rotta contro un Wolfsburg lanciatissimo da due vittorie consecutive e voglioso di arrivare in zona europa. Hecking può contare sulla buona vena del suo quadrilatero d’attacco, formato da Arnold, Diego, Olic e Perisic in grandissimo spolvero. Partita da “si salvi chi può” a Norimberga, con i padroni di casa decisi a conquistare la prima vittoria in campionato. In conferenza stampa Verbeek non ha avuto mezze parole: “Con il Friburgo non accetto nessun risultato che non sia la vittoria”.

Una delle più belle sfide del pomeriggio va in scena ad Amburgo, con il M’gladbach che vuole conquistare il primo successo in trasferta della sua stagione. L’Amburgo è la squadra del momento, rilanciata da Van Marwijk dopo un inizio disastroso. L’attacco atomico, Lasogga-Beister-Van Der Vaart, spaventa l’intera Bundesliga.  Si prevede grande spettacolo, con il Borussia di Favre atteso dall’ennesimo esame di maturità per cercare di blindare il quarto posto in campionato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS