Virus HIV: una proteina protegge i neonati dal contagio

270
0
CONDIVIDI

La sindrome da immunodeficienza acquisita o più comunemente chiamata AIDS, è una malattia del sistema immunitario umano provocata dal virus HIV. Questa malattia è diffusa in tutto il mondo, con maggiore incidenza in Africa e in America centrale. In Italia, il fenomeno dell’AIDS si manifesta nelle zone con un più alto tasso di tossicodipendenti e persone sessualmente attive.

Il virus dell’HIV però, può diffondersi anche per via materno-fetale. Proprio quest’ultimo, é stato oggetto di uno studio recente condotto dalla Duke University. I ricercatori hanno scoperto l’esistenza di una particolare proteina contenuta nel latte materno che sarebbe in grado di neutralizzare il virus dell’HIV. La proteina è la TNC (tenascina C) già nota per essere in grado di guarire le ferite, risulta essere anche preziosa per un eventuale contagio dell’HIV da madre a neonato.

Benché esistano farmaci antiretrovirali capaci di evitare la trasmissione verticale, non tutte le donne si sottopongono in gravidanza al test dell’HIV. Ecco spiegato il perché molti dei figli di persone malate di AIDS non contraggono la malattia. La scoperta di questa proteina da ai ricercatori, uno stimolo in più a ricercare fattori ancora più protettivi nel latte materno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS