Dormire ci aiuta a pulire il nostro cervello

83
0
CONDIVIDI

Avete mai provato ad imparare una poesia a memoria? Sicuramente sì. Avete fatto caso che il giorno dopo averla imparata, subito dopo esservi svegliati, la poesia è lì, ben stampata nella vostra testa. Come mai? Merito del nostro cervello. Un team di ricercatori, guidato da Maiken Nedergaard, ha infatti mostrato per la prima volta che lo spazio tra le cellule del cervello aumenta durante il sonno, permettendoci di liberarci dalle tossine accumulate durante le ore di normale attività. Quindi il cervello risulta essere decisamente più reattivo e “performante” dopo una lunga dormita.

I ricercatori del National Institute of Neurological Disorders, sperimentando sui topi, hanno scoperto che la struttura cellulare del cervello si modifica sensibilmente quando dormiamo, passando a una condizione completamente diversa da quella diurna. La sperimentazione ha previsto l’iniezione di un particolare liquido all’interno del Csf dei topi. Quando erano sedati il liquido si muoveva velocemente mentre quando svegli, quindi intenti a svolgere le normali attività celebrali, questo liquido si muoveva appena. Per verificare quest’ipotesi, il team di Nedergaard ha poi proseguito la ricerca inserendo nel cervello dei topi degli elettrodi per misurare direttamente lo spazio tra una cellula e l’altra, scoprendo che aumentava del 60% quando non erano coscienti.

I risultati emersi grazie a questo studio potrebbe portare a nuove scoperte nel campo dei disturbi neurologici.

fonte | OggiScienza

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS