Il metodo Feldenkrais

221
0
CONDIVIDI

Il metodo Feldenkrais prende il nome dal suo ideatore lo scienziato, fisico e ingegnere israeliano Moshè Feldenkrais che negli anni cinquanta, in seguito ad infortunio al ginocchio, cominciò a sviluppare una serie movimenti che gli permisero di riacquistare la funzionalità dell’arto. Secondo Il metodo Feldenkrais durante il giorno molti dei movimenti che effettuiamo possono provocare dolori e problemi posturali ed è per questo che dobbiamo controllarli e sostituirli con movimenti dolci e armonici.

Il metodo Feldenkrais prevede due tipi di lezioni, quelle di gruppo e quelle individuali. Nelle lezioni di gruppo o CAM, l’insegnante fornirà all’allievo alcuni consigli che serviranno per dare vita a una serie di movimenti da applicare nel corso della giornata. Nelle lezioni individuali o IF, l’insegnamento consiste in un contatto diretto tra l’allievo e l’insegnante dove quest’ultimo, attraverso il tatto, farà capire all’allievo quali movimenti possono essere benefici e quali invece eliminare.

Esso viene utilizzato in molte discipline artistiche, sportive e marziali e nel recupero motorio e neurologico. Questo metodo consiglia di non oltrepassare mai l’ampiezza di un movimento e di fermarsi non appena si sente una minima tensione. Tutti i movimenti vanno effettuati lentamente in modo da avere un’approccio migliore del proprio corpo. Il metodo Feldenkrais è adatto a tutte le persone di qualsiasi età e condizione fisica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS