Diabete

393
0
CONDIVIDI

Il diabete è una malattia cronica del metabolismo che si presenta quando nel sangue, i livelli di glucosio aumentano e la produzione dell’insulina diventa insufficiente. Il meccanismo dell’insulina consiste nel permettere al glucosio di entrare nelle cellule. Esso, se alterato, comporta l’iperglicemia.

Il diabete può essere di due tipi:

  • Diabete di tipo 1 o insulino-dipendente: Generalmente può insorgere anche durante l’infanzia presentandosi con un brusco calo del peso, debolezza, crisi ipoglicemiche, difficoltà immunitarie, polidipsia, poliuria.
  • Diabete di tipo 2 o non-insulino-dipendente: Può insorgere dopo i 30 anni e rappresenta circa il 90% dei casi di questa malattia. La diagnosi di questa malattia avvolte risulta difficile in quanto questo tipo di diabete non ha sintomi particolarmente evidenti.

Quali sono le cause? Il diabete di tipo 1 consiste nella distruzione delle cellule del pancreas quelle destinate alla produzione di insulina. Esso è condizionato da fattori genetici che, insieme ad altri fattori esogeni (quelli esterni al soggetto) provocano la malattia. Il diabete di tipo 2 invece, comporta una resistenza all’insulina del tessuto muscolare con conseguente iperglicemia e il declino della funzione delle cellule pancreatiche. La resistenza all’insulina è causata da molti fattori come l’obesità, la sedentarietà, una dieta ricca di zuccheri semplici e di grassi e invecchiamento oltre che ad una predisposizione genetica.

Qual’è la terapia? Purtroppo essendo una condizione cronica dal diabete non si guarisce ma si può stare meglio. Nel diabete di tipo 1 si perde la capacità di produrre insulina. L’insulina è molto importante per il nostro organismo e quindi deve essere assunta ogni giorno attraverso iniezioni o un microinfusore. Nel diabete di tipo 2 si deve ridurre la resistenza all’insulina e rallentare il progredire del diabete. Come? Cambiare decisamente stile di vita quindi non più sedentarietà ma tanta attività fisica, ridurre i cibi calorici e grassi. La terapia del diabete non solo ha come obbiettivo quello di ridurre le complicanze di questa malattia ma anche quello di evitarne altre come quelle cardiovascolari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS