Loew al miele: “Lahm è miglior terzino del mondo”

90
0
CONDIVIDI

Conferenza stampa fiume per Joachim Loew dal ritiro della nazionale tedesca a Dusseldorf. Il CT ha voluto rispondere senza mezzi termini a tutte le domande dei giornalisti, chiarendo anche molto punti delicati come i casi Kiessling e Hummels. In primis si è pensato alla partita di venerdì contro l’Irlanda, dove la Germania vuole assolutamente trovare il punto qualificazione per accedere matematicamente alla fase a gironi del mondiale brasiliano. Loew non vuole cali di concentrazione e chiede ai suoi una grande gara: “Dobbiamo vincere, non ci sono altri risultati. Incontriamo una squadra che si difende benissimo, quindi attenzione e soprattutto dobbiamo essere cinici e non sprecare gol. Voglio vincere venerdì per poi giocare tranquilli a Stoccolma martedì contro la Svezia“.

Vista la mancanza di Klose e Gomez per infortunio,  impossibile non chiedere a Loew il perchè della mancata convocazione di Stephan Kiessling, ancora una volta ignorato dal CT: “Io conosco bene le qualità di Kiessling, per questo se ne avremo bisogno lo chiamerò senza problemi. Il suo numero ce l’ho e la porta per lui è sempre aperta. Ho sempre detto però che in questo momento preferisco giocare con attaccanti diversi da lui, che agiscono su tutto il fronte d’attacco e che aiutano nella manovra. Max Kruse è uno di questi, così come Muller e lo stesso Andrè Schurrle, che ha smaltito l’infortunio alla schiena e sarà a disposizione per venerdì. Per il mio sistema di gioco ho bisogno di attaccanti come loro”. 

Altra domanda al vetriolo è per la questione Hummels-Borussia Dortmund, caso che il Loew ha liquidato con poche parole: “Ditemi voi un solo motivo per cui dovrei penalizzare i giocatori del Borussia Dortmund” – ha sentenziato il CT – “capisco le critiche ma scrivere fandonie no”.

Infine è arrivata la grande lode al capitano della nazionale e del Bayern Monaco, Philippe Lahm, giocatore per cui Loew stravede: “A mio giudizio è il miglior terzino del mondo e l’unico giocatore in Germania che può giocare in tutti i ruoli del campo. E’ un esempio per chiunque”.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS