iPhone 5s e 5c in Italia il 25 Ottobre: ufficiale

1954
2
CONDIVIDI

Apple ha da poco annunciato ufficialmente (e anche finalmente) la data di arrivo nel nostro bel paese dei nuovi iPhone 5s e 5c, che sbarcheranno in Italia il 25 ottobre.

L’annuncio arriva come un fulmine a ciel sereno con un comunicato stampa, che ci annuncia che i nuovi melafonini li potremo toccare con mano a circa un mese dalla commercializzazione in USA. Per quanto riguarda i prezzi, l’iPhone 5s costerà:

  • 729€ -16GB
  • 839€ – 32GB
  • 949€ – 64GB

Mentre l’iPhone 5c:

  • 629€ – 16GB
  • 729€ – 32GB

Però, oltre all’Italia l’iPhone 5s e il 5c saranno disponibili il 25 ottobre anche in Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica  Cieca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Ungaria, Irlanda, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macau, Malta, Olanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Sud Corea, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan e Thailandia.

Inoltre a partire dall’1 novembre sarà disponibile anche in Albania, Armenia, Bahrain, Colombia, El Salvador, Guam, Guatemala, India, Macedonia, Malaysia, Mexico, Moldova, Montenegro, Saudi Arabia, Turchia e UAE

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • quentin60

    Ragazzi lasciatemelo dire, ma questi son pazzi e più pazzi ancora quelli che li comprano.. D’accordo la qualità, ma ca..o.!! Che poi se li smonti e valuti la componentistica, valgono tre volte meno del prezzo di vendita.. Io mi vergognerei a presentare un listino del genere, è un insulto alla dignità delle persone.!

    • Cristiano Scarapucci

      Io personalmente sono un grande appassionato della mela e concordo con il tuo commento, in parte però, perché è vero, i prezzi sono alti e quasi ridicoli per la situazione storica in cui si trova il pianeta, però nessuno obbliga ad acquistarli per forza. Credo che ci siano prodotti molto più scadenti di iPhone 5s e 5c che forse non dovrebbero essere nemmeno commercializzati, eppure costano 3-4-5 volte di più. Apple decide per se, se sbaglierà (cosa che non credo viste le vendite record delle prime settimane) ci rimetteranno loro.