Il Kudzu, la pianta anti tabacco

343
0
CONDIVIDI

“È facile smettere di fumare se sai come farlo” è il titolo di un libro di Carr Allen, ma come tutte le dipendenze è un’abitudine molto difficile da abbandonare. Un modo elegante e meno fastidioso è rappresentato dalle sigarette elettroniche che stando ad alcuni studi risulterebbero nocive anch’esse per la salute. L’aiuto può arrivare anche da una pianta chiamata Kudzu. Le foglie e le radici di questa pianta sono ricche di principi attivi benefici soprattutto per la salute di chi ha intenzione di smettere di fumare.

La pianta Kudzu infatti, attua un meccanismo d’azione contro i recettori della nicotina, fornendo così un effetto disintossicante. Il liquido ottenuto dalla pianta si può trovare tra quelli utilizzati nelle sigarette elettroniche. Le radici della pianta Kudzu contengono due molecole dell’attività antinfiammatoria, la daidzeina e la genisteina capaci di interagire con i recettori che l’assenza di nicotina libera, quando si smette di fumare. L’uso della pianta oltre ad essere un valido aiuto per chi vuole smettere di fumare, non ha effetti collaterali significativi. Non è consigliato durante la gravidanza e l’allattamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS