Il batterio della “magrezza” per sconfiggere l’obesità

330
0
CONDIVIDI

Con il termine obeso si indica lo stato dell’organismo caratterizzato da un accumulo eccessivo di grasso nel corpo. L’obesità è una delle patologie più diffuse tra la popolazione mondiale, che oltre ad avere un effetto negativo sulla salute, lo ha anche sulla capacità motoria e lavorativa.  Numerosi sono gli studi effettuati per combattere questa condizione. Il più recente è quello condotto da un gruppo di ricercatori di Washington. Questo studio ha preso in esame dei topi in sovrappeso nell’intestino dei quali, sono stati impiantati batteri di persone magre. Il risultato è stato che, i topi anziché  aumentare di peso, diminuivano.

Al contrario, impiantando batteri di persone grasse, i topi incrementavano il loro peso. Lo studio ha anche dimostrato che, gli alimenti ricchi di fibre, hanno la tendenza ad amplificare la diversità batterica ( del genere Bacteroidetes), favorendo così la magrezza. Sulla base di questo esperimento ci si augura che i ricercatori possano, in un futuro prossimo, creare delle nuove terapie contro l’obesità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS