G Data: il barometro del malware su Android segnala tempesta in arrivo

869
0
CONDIVIDI

State attenti cari utenti Android. I laboratori G Data hanno registrato quasi 520.000 nuovi ceppi di malware per il sistema operativo di Google nella prima metà del 2013. La situazione peggiorerà nell’ultima parte dell’anno con il malware per Android che triplicherà. Si sa, per i cyber criminali Android è il principale obbiettivo tra le piattaforme mobili. I Trojan sono l’arma più usata dai criminali online per indurre gli utenti a cadere nelle loro trappole. Nello sviluppare app dannose i criminali fanno anche affidamento su complessi mascheramenti per i codici del malware in modo tale da rendere le analisi più difficoltose e nascondere le funzioni pericolose per quanto possibile. Un’altra tendenza è l’utilizzo crescente di speciali malware kit che rendono più facile anche ai criminali meno esperti il furto di dati. Per la seconda metà dell’anno G Data di aspetta che il malware Android cresca tre volte tanto.

Ralf Benzmüller, dei G Data Security Labs, ha dichiarato:

Con oltre 520.000 nuovi malware per Android il flusso di malware per dispositivi mobili stabilisce un nuovo record. Una nuova tendenza nel cyber crime è quella di sviluppare degli speciali kit malware che sono facili da utilizzare anche per i criminali online meno esperti. Android manterrà la sua posizione di predominio nel segmento degli smartphone e dei tablet per tutti i prossimi mesi. Per questo ci aspettiamo che il mobile malware triplichi. I criminali nascondono le funzioni pericolose in app manipolate in modo tale da impedire agli utenti di scoprirle e di rimuovere l’applicazione stessa. Questo significa che l’app dannosa rimane attiva sul dispositivo mobile infetto il più a lungo possibile in modo tale da guadagnare soldi con servizi premium o rubare dati personali a secondo di quello che ci si è prefissati.

Nella prima metà dell’anno i G Data security Labs hanno registrato un totale di 519.095 nuovi malware. Facendo un paragone con la seconda metà del 2012 questo siginifica un incremento del 180%. Il numero della famiglie di malware è raddoppiato fino a 454.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS