Europa League, Veh avverte: “Stiamo svegli, la gara è aperta”

33
0
CONDIVIDI

L’Europa come ciliegina sulla torta. A Francoforte ne sono sicuri, perchè dopo essere tornati alla vittoria in campionato, la qualificazione ai gironi di Europa League sarebbe anche il coronamento della lunga rincorsa in Bundesliga della passata stagione. Contro il Quarabag, battuto all’andata per 2-0 (doppietta di Meier), ci saranno alla Commerz Bank Arena 46.000 spettatori per spingere l’Eintracht alla vittoria, a conferma della grande voglia di Europa che si respira in città. Il tecnico Armin Veh, in conferenza stampa, ha cercato di tenere alta la guardia da qualsiasi calo di concentrazione, visto che domenica arriva a Francoforte il Borussia Dortmund. Il vantaggio acquisito all’andata, non deve distogliere la squadra dall’impegno odierno. Veh è convinto infatti, che la partita non è ancora vinta:

“In 23 anni come allenatore, ne ho viste di tutti i colori. La gara è assolutamente aperta, perchè basta un goal per compromettere tutto. Dobbiamo restare sveglie  giocare come se partissimo dallo 0-0. L’importanza che ha per noi l’Europa, è fondamentale”.

Visto l’impegno di domenica prossima, l’Eintracht proverà una sorta di mini turn-over, riproponendo in avanti Joselu (assente contro Bayer Monaco e Braunschweig) e il rientrante Schwegler in difesa. Anche il neo acquisto Flum ha caricato l’ambiente in vista di una sfida che può valere una stagione:

“Il calore dei nostri tifosi è incredibile. Si respira un’aria da finale di Champions., per questo vogliamo regalare a loro, almeno altre 3 trasferte europee di valore”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS