Apple “rottama” il tuo iPhone per persuaderti ad acquistarne uno nuovo

1614
0
CONDIVIDI

Stanco del tuo iPhone? Ti senti bombardato da recensioni e propaganda che fanno sembrare il tuo iDevice il più obsoleto del mondo? Apple ti viene incontro. Come? Rottamando il tuo vecchio dispositivo ed offrendoti uno sconto sull’acquisto di uno più recente.

La notizia arriva dal blog statunitense TechCrunch, secondo cui in alcuni Apple Store il programma sarebbe già partito in versione sperimentale. Gli sconti consisterebbero tra i 100-200$ per iPhone 4 e iPhone 4S, e sino a 250$ per un iPhone 5 in buone condizioni. La legittima domanda dell’utente medio è ovvia: qual è il guadagno per Apple? La risposta è semplice: l’azienda di Cupertino, ritirando gli iPhone considerati ‘obsoleti’ in occidente, li destinerebbe alla rigenerazione, per destinarli ai mercati emergenti.

Un’altra motivazione che spinge Apple ad avviare tale programma è la volontà di reindirizzare l’utenza che acquista iDevices attraverso promozioni degli operatori verso gli store ufficiali, e, sempre secondo TechCrunch, il programma sarebbe valido solo se l’utente si recasse in un Apple Store per acquistare un nuovo dispositivo, non sarebbe dunque possibile versare il proprio dispositivo per avere in cambio gift card o contanti senza comprare un nuovo iPhone.

Non dovrebbe mancare molto all’avvio integrale del programma in tutti gli Stati Uniti, che come sempre fungeranno da banco di prova per la nuova iniziativa. Una volta ottenuti i primi risultati (che si prevede saranno parecchio soddisfacenti), il programma dovrebbe sbarcare anche in Europa, presumibilmente entro i primi mesi del 2014.

Un discorso a parte dev’essere fatto per il fatto in sé, ovvero: vale la pena di cambiare il proprio dispositivo per passare a quello seguente, come da iPhone 4S ad iPhone 5, o da iPhone 5 ad iPhone 5S? Affronteremo il primo caso (da iPhone 4S ad iPhone 5) nei prossimi giorni, mentre per il secondo (da iPhone 5 ad iPhone 5S) bisognerà prima di mettere le mani sul 5S, per poter valutare con più precisione.

In ogni caso, non ci resta che aspettare. Stay tuned!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS