HP ENVY Rove 20: la recensione/opinione

3741
0
CONDIVIDI

Quando in redazione abbiamo ricevuto questo prodotto non volevamo mettervi a disposizione la solita recensione svela caratteristiche. Essendo un prodotto “innovativo” volevamo parlarvene a 360°, illustrandovi cosa offre di buono e cosa invece andrebbe rivisto. Cominciamo però parlando del prodotto, un all-in-one HP chiamato ENVY Rove 20. Questo PC fisso/portatile/tablet offre una serie di opzioni ibride che mirano a mettere a disposizione del consumatore varie opzioni. Vi spiego perché: potete utilizzarlo come normale all-in-one, con tanto di tastiera e mouse bluetooth, ma potete anche abbandonare queste periferiche e cominciare ad utilizzarlo con le dita. Già, con le dita, visto che il display da 20 pollici, avente una risoluzione pari a 1600×900, è touchscreen. Supporta il tocco di ben 10 dita contemporaneamente, quindi potrete scaricare una di quelle app pianoforte e cominciare a suonare. Lasciamo da parte il sarcasmo per parlare del sistema operativo: Windows 8.

La soluzione Windows 8 ha permesso la produzione di questo genere di prodotti, in quanto offre sia funzionalità desktop, che possono essere sfruttate mediante mouse e tastiera, che interfaccia metro, più comoda da utilizzare con le dita. Ovviamente niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza caratteristiche hardware all’avanguardia. Il display, di cui vi abbiamo parlato poco fa, è HD. La qualità non è eccelsa ma per lo “stile Windows” va più che bene. Il processore invece è un Intel Core i3M, accompagnato da una scheda grafica Intel HD 4400 graphics. L’hard disk è da 1 TB, è presente una webcam 720p mentre la memoria RAM è da 4 GB, espandibile fino a 16 GB.  Inutile dire che Windows 8 gira alla perfezione su tale macchina, ma un po’ di RAM in più non avrebbe certo fatto male, soprattutto durante l’utilizzo di app pesanti, come Photoshop ad esempio.

[slider crop=”yes” slide1=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/08/HP-ENVY-Rove-20-tastiera-e-mouse.jpg” slide2=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/08/HP-ENVY-Rove-20-stand.jpg” slide3=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/08/ENVY-Rove-20.jpg”][/slider]

È un all-in-one, questo penso sia chiaro, ma all’occorrenza questo prodotto può trasformarsi in un tablet. Sì, un tablet da più di 5 Kg, non certo comodo da portarsi in giro ma sicuramente perfetto per spostamenti in casa o all’interno di un ufficio. Essendo dotato di batteria interna, ENVY Rove 20 può essere utilizzato anche senza alimentatore, per qualche ora ovviamente.

Nella parte posteriore è presente una staffa pieghevole molto rigida, che non solo tiene il dispositivo in posizione eretta ma che permette anche di scegliere fra diverse angolazioni, così da trovare la posizione più comoda per il vostro stile di utilizzo, che esso sia con periferiche o con dita.

HP ENVY Rove 20

Nel reparto connettività troviamo lettore schede SD, Bluetooth 4.0, Wi-Fi, due microfoni, ingresso jack da 3,5 mm per le cuffie, tre porte USB 3.0, giroscopio, sensore di luce ambientale e pulsante per la rotazione dello schermo. Quest’ultimo pulsante è una vera e propria benedizione, soprattutto per coloro vorrebbero visualizzare Windows 8 in portrait senza dover ruotare un colosso da più di 5 Kg. Stupida invece l’idea di piazzare il lettore di schede SD nella parte bassa, costringendoci ad alzare il dispositivo ad ogni inserimento di una memory card. Manca un lettore ottico, ma ormai il mercato PC sta virando verso questa direzione, vero Apple?

Concludo questa recensione parlando del comparto audio. Grazie all’impianto Beats, l’audio che fuoriesce dagli altoparlanti è pulito, chiaro, avvolgente.

Ma quanto costerà un prodotto così particolare? Solo 999€. Un prezzo onestissimo a mio avviso. Potete acquistarlo cliccando qui.

Di seguito trovate un una galleria fotografica e un video, che può mostrarvi più da vicino questo prodotto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS