Apple modifica l’algoritmo delle classifiche su App Store: ora contano anche le valutazioni degli utenti

1406
0
CONDIVIDI

L’App Store ha subito un grande cambiamento negli anni, da semplice store a punto di riferimento per ogni utente che utilizza un device Apple e che vuole avere applicazioni dedicate al suo operato giornaliero, di giochi ad app per il lavoro passando per i social.

L’introduzione delle classifiche ha dato modo ai consumatori di potersi orientare al meglio sulle app che la società preferisce in confronto ad altre. Fino ad oggi però, le app erano classificate solamente in merito ai download eseguiti, ma le cose stanno per cambiare. Infatti Apple starebbe testando nuovi algoritmi per classificare contenuti su iTunes ed App Store, non basandosi solamente sulla somma dei download ma anche sulle recensioni e le valutazioni che vengono effettuate da chi ha già scaricato.

Ad accorgersi di questo piccolo ma importante cambiamento è Fiksu, che in un report ha scritto:

“A fine luglio abbiamo notato lo spostamento di applicazioni senza un corrispondente aumento o diminuzione dei download. Guardando più da vicino, abbiamo scoperto che questi cambiamenti avvenivano in relazione alla valutazione delel app. Come evidenziato dal grafico le app con valutazioni di 4 o più stelle hanno mostrato un miglioramento di posizione a fine luglio ed hanno mantenuto tale posizione attraverso agosto. Le app valutate negativamente con 3 o meno stelle hanno ricevuto il trattamento opposto circa due settimane dopo, calando nettamente nelle classifiche. Le app tra 3 e 4 stelle sono state influenzate meno dal cambiamento”.

Questo è invece il grafico che Fiksu ha stipulato, facendo notare la netta differenza:

apprankgraph-570x381

Sembrerebbe inoltre, che Apple non vada più ad aggiornare le classifiche ogni 15 minuti, ma che abbia spostato il timer a ben 3 ore.  Queste modifiche, secondo Fiksu, potrebbe aiutare la compagnia ad evitare che le classifiche vengano manipolate, consentendo anche di notare eventuali anomalie visto l’intervallo maggiore di tre ore.

Insomma, appare evidente come Apple tenga ai propri utenti, considerando le loro valutazioni fondamentali per l’acquisto di una app.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS