Stoccarda e il caso Tasci: il capitano cambia medico

201
0
CONDIVIDI

In casa Stoccarda tiene banco il caso Serdar Tasci. Il capitano degli “svevi”, infortunatosi domenica scorsa nella prima giornata di campionato a Magonza, ha deciso di non sottoporsi ad una terapia di artroscopia, così come consigliato dal medico sociale Raymond Best per curare un problema al menisco sinistro, ma di affidarsi ad un altro medico, Mohamed Khalifa, le cui pratiche non sono viste benissimo dai medici tedeschi. In questo modo non si può conoscere bene la data del suo rientro, prima stimata in due settimane e adesso pendente dalla soluzione che Khalifa adotterà con Tasci. Se il medico decidesse di sottoporre il difensore ad un intervento chirurgico, allora il suo rientro in campo  slitterebbe inevitabilmente di almeno un mese. Si attende anche l’intervento del dg Bobic, che, secondo voci vicine al club, starebbe valutando anche la cessione del calciatore. Nel frattempo il tecnico Labbadia cerca di porre rimedio all’assenza di Tasci, schierando al centro della difesa Rudiger e Schwaab, considerando che anche Niedermeier è ancora fuori per la rottura del legamento crociato. Sulle fasce sicura la presenza di Rausch e Sakai, per una difesa in grande emergenza  ma che cercherà di fermare lo stesso la classe e la potenza del trio Bayer Sam-Son-Kiessling.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS