iPhone 5C: secondo Gene Munster non avrà Siri

1622
1
CONDIVIDI

Manca veramente molto poco al periodo autunnale, nel quale si vocifera potrebbero essere presentate le novità in casa Apple. Tra queste troviamo anche iPhone 5C, il tanto chiacchierato smartphone low cost che la società di Cupertino vuole inserire nel mercato.

Si è vociferato molto sulle caratteristiche che lo comporranno e, naturalmente, essendo un modello più accessibile in termini di prezzo, avrà qualcosa in meno rispetto al top gamma, anch’esso in arrivo: iPhone 5S. A tal proposito, l’analista Gene Munster di Piper Jaffray, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni in una nota agli investitori.

Le previsioni di Munster sembrano allinearsi alla perfezione con i rumors diffusi sul web nelle ultime settimane, soprattutto per quanto riguarda iPhone 5S e iPhone 5C. Oltre ad integrare un sensore per impronte digitali, infatti, il nuovo iPhone 5S dovrebbe presentare miglioramenti soprattutto dal punto di vista dell’hardware interno e della performance, nonché una durata della batteria migliorata e memoria RAM incrementata. Per quanto riguarda invece iPhone 5C Munster pensa potrebbe essere sovrapposto ad iPhone 4, andando quindi non solo a perdere il valore, ma anche in features software.

Munster ritiene che, tra le varie features, Apple possa rimuovere Siri all’interno di iPhone 5C, il noto assistente vocale introdotto assieme ad iPhone 4S e ad iOS 6. Così facendo andrebbe a sostituire pienamente ciò che è al momento iPhone 4, levando quest’ultimo dalla produzione e dal mercato.

Per quanto riguarda il prezzo, infine, l’analista ha affermato che l’iPhone 5C potrebbe essere venduto a circa 300$.

fonte | appleinsider

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • quentin60

    Lo dicevo io, che a Cupertino non sono fessi, cambiano le cover (e anche il nome), tolgono qualcosa, abbassano il prezzo eee…ooolè continua la produzione e la vendita del famoso iPhone4, senza che si parli di svalutazione o fine di un ciclo.. Bella mossa, il classico “2 piccioni con una fava”, ma bisogna vedere se funzionerà, perché ormai la gente ne capisce… ;-)