Hertha che gioia, Berlino torna a sognare

58
0
CONDIVIDI


FOTO – BZ/Berlin

Forse neanche nei sogni più belli i tifosi dell’Hertha Berlino potevano immaginare un ritorno così bello in Bundesliga. Sei reti nella capitale non si vedevano dal 2004, quando i biancoblu superarne 6-0 il Borussia M’gladbach. Invece oggi si é ripetuta la storia, stavolta grazie alle magie del colombiano Ramos e del tunisino Allagui, autori di quattro delle sei reti rifilate all’Eintracht Francoforte. Il tecnico Jos Luhukay non sta nella pelle, dopo un precampionato passato a portare ottimismo, rispondendo alle critiche, in una piazza sempre difficile da conquistare. Invece oggi l’Olimpiastadion gridava forte il suo nome, con i 54.376 fans dell’Hertha che pensavano di essere in paradiso. Nella bolgia di fine partita, un raggiante Luhukay ha cercato di far tornare tutti sulla terra una vota smaltita la sbornia. Da tecnico navigato, sa bene che troppo entusiasmo in partenza può fare solo male:

È stata una vittoria sensazionale, mai potevo immaginare un esordio così. Abbiamo giocato sempre per vincere, continuando ad attaccare anche quando il risultato era acquisito. Solo nel finale abbiamo accusato un po’ di stanchezza ma era normale, non dimentichiamoci dei supplementari giocati in coppa di Germania domani a scorsa. Adesso dobbiamo tornare con i piedi per terra e cercare di concentrarci per la prossima partita. Spero di vedere sempre così felici i nostri tifosi”.

Delle grandi capitali d’Europa, Berlino é l’unica a non aver vinto mai un titolo. Si aspetta un investitore forte, magari qualche emiro di passaggio in Germania, per creare un progetto vincente. Nell’attesa intanto si vive di sogni, sperando che questa vittoria sia la prima di una lunghissima serie.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS