Perché un Phablet Windows Phone avrebbe senso

1885
2
CONDIVIDI

Nella giornata di ieri stavo provando in redazione il nuovo Lumia 925, smartphone che Nokia ha lanciato da poco sul mercato e che sta riscuotendo un discreto successo tra gli utenti. Durante i miei consueti test di rito mi sono ritrovato però a pensare quanto potrebbe essere comodo un phablet Windows Phone. Già, perché forse Windows Phone è uno di quei pochi sistemi operativi ad avere un senso su uno schermo più grande.

Grazie alle varie tile quadrate si riuscirebbe a sfruttare alla perfezione uno schermo più grande. Basta dare uno sguardo all’immagine che trovate ad inizio articolo per capire la differenza tra uno schermo da 4 pollici e uno da 6, dove entrerebbero ben tre colonne di tile a grandezza media. Uno schermo più grosso significherebbe quindi migliore organizzazione, ma non solo.

Windows RT permette di utilizzare un evoluto Windows Phone su tablet, questo è vero, ma quanti sono disposti a portarsi in giro un tablet grosso e pesante tutti i giorni, magari per lavoro o anche per il tempo libero? In pochi, sicuramente. Un phablet, magari proprio come questo in foto, renderebbe sicuramente di più di un tablet. Lo so, non ci sarebbero le stesse app per Windows 8/RT, ma pensate che comodità poter utilizzare Internet Explorer su uno schermo così grande, oppure le tante app in stile metro che tanto fanno del minimalismo e dei grandi spazi monocolore il loro cavallo di battaglia.

Secondo me un phablet Windows Phone avrebbe senso. Forse anche Nokia è d’accordo con me. Ma voi? Che ne pensate?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • barabba

    direi che sarebbe un godimento allo stato puro.

  • quentin60

    Eggià, piuttosto che un padellone come il 625, che in sostanza serve a giochi e video, forse sarebbe meglio… Ma bisogna convincere anche Microsoft ;-)