Windows Phone, Google Sync fino a dicembre per Gmail

932
0
CONDIVIDI

Google ha comunicato oggi tramite un portavoce l’estensione del supporto a Google Sync (basato sul protocollo Exchange Activesync) fino al 31 dicembre di quest’anno. Il servizio in questione è ultimamente d’interesse per via del fatto che è necessario per la sincronizzazione della posta elettronica Gmail sul sistema operativo mobile di Microsoft Windows Phone.

L’annuncio che il supporto a Exchange Activesync per quanto riguarda i servizi Google sarebbe cessato è arrivato già a inizio anno, ma Google aveva concesso a Microsoft solo poche settimane per rimediare. Infatti, senza Sync gli utenti Windows Phone non sarebbero stati più in grado di ricevere la posta elettronica Gmail sul proprio dispositivo utilizzando lo strumento predefinito di configurazione delle caselle di posta.

Il supporto era stato quindi esteso fino a ieri, 31 luglio, ma altri 6 mesi non sono bastati a Microsoft per rimediare. Infatti, la soluzione al problema arriverà con l’aggiornamento GDR2, il cui rilascio è iniziato solo poche settimane fa e solo per determinati dispositivi e paesi.

L’aggiornamento porterà il supporto ai protocolli CardDAV e CalDAV, alternative ad Exchange Activesync per la sincronizzazione dei dati (in questo caso di contatti, calendario e posta elettronica). Cosa cambierà? Sostanzialmente non molto. L’unico svantaggio di questo cambiamento è che chi era abituato ad usare le notifiche push per essere notificato istantaneamente di nuove email nella propria casella sarà costretto ad accontentarsi di un aggiornamento periodico, che va da un minimo di 15 minuti ad un massimo di 2 ore.

Per ora quindi non ci sono problemi, ma si spera che Google e Microsoft riescano, come è accaduto con l’app YouTube su cui si sta lavorando da mesi, a cooperare in modo di fornire la migliore esperienza possibile ai consumatori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS