Samsung Galaxy s4: prestazioni benchmark esagerate

1286
0
CONDIVIDI

Dall’uscita sul mercato del Samsung Galaxy S4, è stato spesso discusso per la sua superiorità nei test di benchmark, cioè il test che permette di valutare e confrontare la potenza di elaborazione di CPU e GPU di un dispositivi. Ebbene, sembra che Samsung abbia progettato il dispositivo specificamente per essere migliore nei test delle prestazioni ottimizzando l’hardware proprio per questi test, senza però offire una migliore esperienza complessiva dell’utente.

Come spiegato da alcuni blog esteri, Samsung ha impostati l’Exynos Octa 5 del Galaxy S4 per funzionare ad una frequenza superiore quando viene eseguito un test di benchmark, mentre nell’uso normale lavora ad una frequenza minore. Ciò sta a significare una sorta di truffa per gli altri produttori di hardware, che impegnano giornalmente ingegneri nello studio e sviluppo di prodotti migliori della concorrenza, come Samsung. C’è da dire che dopo che la notizia è stata diffusa l’azienda ha rilasciato un comunicato:

In condizioni normali, il Galaxy S4 è stato progettato per consentire una frequenza massima della GPU di 533MHz. Tuttavia, la frequenza massima GPU è abbassata a 480MHz per determinate applicazioni di gioco che possono causare un sovraccarico, quando sono utilizzati per un periodo prolungato di tempo. Nel frattempo, la frequenza massima della GPU di 533 MHz è applicabile per l’esecuzione di applicazioni che di solito vengono utilizzate in modalità a schermo intero, come Browser, galleria, fotocamera, lettore video e alcune applicazioni di benchmarking, che richiedono anche prestazioni notevoli.

Le frequenze massime di GPU per il Galaxy S4 sono state variati per offrire un’esperienza utente ottimale per i nostri clienti, e non sono destinati a migliorare i risultati dei benchmark.

Rimaniamo impegnati a fornire ai nostri clienti la migliore esperienza utente.

E voi cosa ne pensate di questo gesto attuato da Samsung?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS