Il presidente del Bayern Monaco Uli Hoeness rinviato a giudizio per evasione fiscale

91
0
CONDIVIDI

Il presidente del Bayern Monaco Uli Hoeness è stato rinviato a giudizio per evasione fiscale dal tribunale superiore regionale di Monaco. Dopo alcuni mesi di indagini, il tribunale ha deciso di procedere contro il numero uno del club bavarese, già arrestato (e poi rilasciato su cauzione di 5 milioni di euro) lo scorso 20 Marzo con l’accusa di avasione fiscale su un conto svizzero a lui riconducibile.

Hoeness, che in Germania è un vero e proprio monumento calcistico vivente, aveva presentato a Maggio le dimissioni da presidente del club, prima di scusarsi pubblicamente per il clamore suscitato dalla sua vicenda personale. Il consiglio d’amministrazione della società biancorossa, però, le aveva respinte, invitandolo ad andare avanti nel proprio lavoro. Ora per Hoeness si aprirà la fase del processo e, probabilmente, una nuova lettera di dimissioni da presentare al Bayern Monaco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS