RocketDock: la dock di OS X su Windows

2536
0
CONDIVIDI

Quanti di voi desiderano un Mac ma non può acquistarlo per un motivo o l’altro, oppure trova comoda e intuitiva la propria interfaccia grafica e disposizione delle sue funzioni? Oggi vi spiegherò come portare un po’ dello stile Mac sul vostro computer Windows, in particolare la dock dove vengono posizionati tutti i vostri programmi per un accesso veloce.

Il primo passo da eseguire è quello di scaricare da questa pagina  l’applicativo RocketDock ed eseguire l’installazione, semplice e veloce che si esegue come la gran parte dei programmi, basta infatti accettare l’accordo di licenza e procedere. Il programma, come scritto nella pagina di download, richiede l’utilizzo di soli 10mb di RAM e un processore da almeno 500mhz, ciò significa che è utilizzabile su dispositivi anche più datati.

Una volta installato il programma, comparirà la dock sulla parte superiore dello schermo. Cliccando sulla barra stessa con il tasto destro del mouse si aprirà una finestra in cui possiamo selezionare diverse opzioni di seguito elencate:

Screenshot_2

 

Impostazioni icona: per cambiare l’immagine icona del programma sulla dock, scegliere se aprirlo di nuovo se già in esecuzione oppure no. Per selezionare un icona diversa posizionare un immagine vettoriale dentro nel percorso “C:Program Files (x86)RocketDockIcons”;

Elimina elemento: per eliminare un programma sulla dock (operazione fattibile anche trascinando l’icona fuori dalla dock);

Aggiungi elemento: per aggiungere un programma alla dock (operazione fattibile anche trascinando l’icona all’interno della dock);

Impostazioni barra: impostazioni generali della barra (che vedremo in seguito);

Posizione schermo: dove deve apparire la barra (sul lato destro, sinistro, sopra o sotto lo schermo);

Nascondi automaticamente la barra: opzione che consente di nascondere la barra e apparire al passaggio del mouse;

Blocca icone: opzione che ci permette di bloccare le icone per non spostarle o cancellarle inavvertitamente;

Esci: per chiudere la dock;

Per creare dei collegamenti ai vostri siti web preferiti, come abbiamo fatto noi, basterà trascinare il link sul desktop, in seguito trasportare l’icona sulla barra e selezionare impostazioni icona per poi cambiare l’immagine di default con quella del sito internet.

Parliamo ora delle impostazioni barra, modificabili un una nuova finestra.

Qui avremo di nuovo diversi menu:

Generale: dove possiamo impostare la lingua, l’attivazione della barra all’avvio del PC, la possibilità di minimizzare le finestre dei programmi nella barra e altre opzioni già viste prima.

Icone: qui decidiamo la loro qualità (bassa, media o alta), l’opacità, la loro dimensione, l’effetto al passaggio del mous e il loro ingrandimento e la durata dell’ingrandimento;

Posizione: come già detto prima la posizione sullo schermo;

Stile: qui abbiamo la possibilità di personalizzazione dello stile del dock, se trasparente o stile Mac e altri, scaricabili da questa pagina (andranno posizionati nel percorso “C:Program Files (x86)RocketDockSkins” e selezionati dal menù dello stile), il font del testo e il colore.

Aspetto: altre personalizzazioni secondarie;

Info: informazioni sulla barra, i propri developer e il sito internet.

Per dare un tocco ancor più stile Mac consiglio di spostare la barra applicazioni di Windows sulla parte alta dello schermo e posizionare RocketDock sotto, in più scegliere la funzione di scomparsa automatica, ma comunque ognuno di vuoi può scegliere come preferisce. Per qualsiasi dubbio o richiesta non esitate a scriverci nei commenti!

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS