OS X 10.9 Mavericks: novità e impressioni

7614
2
CONDIVIDI

Apple alla WWDC 2013 ha presentato il nuovo OS X 10.9 Mavericks e la stessa sera ha rilasciato la prima build per gli sviluppatori. Dopo una nottata di download e una settimana di test oggi vi proponiamo un articolo con tutte le novità di questo sistema operativo e infine delle considerazioni personali. Iniziamo con tutte le novità, sia quelle principali che Apple ha presentato alla conferenza sia quelle più piccole che sono venute fuori durante l’utilizzo.

Finder

Le novità più apprezzate sono state quelle apportate al Finder che ora aggiunge due importanti funzioni, i pannelli e i tag. Molto spesso ci ritroviamo con l’avere molte finestre aperte, dovendo lavorare su più cartelle, documenti, ecc. Tutto ciò non porta altro che confusione nella nostra scrivania e quindi l’aggiunta dei pannelli ci viene sicuramente incontro. Andando in Vista/mostra barra dei pannelli potremo attivarli. Potremo aggiungerne altri semplicemente cliccando sul pulsante + e chiuderli cliccando sulla x. Sicuramente si tratta di un’aggiunta molto importante, che ci semplificherà il tutto.

PannelliFinder

L’inserimento dei Tag, o meglio, delle etichette è un’altro importante arrivo. Anche qui l’organizzazione del nostro Mac ne esce soddisfatta. Il funzionamento è molto semplice. Ad ogni documento, file, immagine ora possiamo associare, appunto, un tag il quale è associato ad un determinato colore. Per scegliere l’etichetta avremo più opzioni. Se siamo nel Finder possiamo usare il bottone in alto, oppure possiamo usare il menu a comparsa del click destro o ancora possiamo scegliere il tag al momento del salvataggio del documento. Altra interessante caratteristica è che potremo sceglierne anche più di una per ogni file.  Una volta scelta l’etichetta accanto a questo ci comparirà un pallino con l’apposito colore e il documento sarà mostrato nell’apposita sezione nel Finder.

[slider crop=”yes” slide1=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/06/Schermata-2013-06-18-alle-09.45.46.png” slide2=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/06/Schermata-2013-06-18-alle-09.46.22.png” slide3=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/06/Schermata-2013-06-18-alle-09.47.24.png”][/slider]

Launchpad

Il Launchpad non porta grandissime novità o importanti cambiamenti, però qualche miglioria grafica e di “effetti” è stata aggiunta. Infatti abbiamo una nuova visualizzazione delle cartelle. Se prima qui lo sfondo era costituito da una texture di background ora abbiamo solamente un effetto opaco più scuro rispetto al resto del Launchpad che morta una freschezza maggiore e una visuale meno “appesantita”. Altra novità sono gli effetti di entrata e uscita. Ora le icone, invece di comparire dallo sfondo del desktop e andare al loro posto, patino direttamente dall’esterno. In pratica sembra tutto più iOS 7.

Schermata 2013-06-18 alle 09.54.39

Safari

Le novità più consistenti forse le vediamo proprio qui, nel browser made in Apple, Safari. Nonostante la versione attualmente presente in OS X Mavericks presenta qualche piccolo problemino, notare l’assenza delle anteprime dei Top Sites, si tratta già di una versione molto stabile con aggiunte abbastanza consistenti. Partiamo proprio con i Top Sites, la visualizzazione di questi è cambiata, anche qui si predilige una grafica più minimalista e semplice. Sfondo a colore unico e anteprime (se solo si vedessero) su questo. Poi nuovo metodo di visualizzazione anche dei preferiti e dell’elenco lettura, riuniti tutti in un’unica finestra a comparsa laterale. Però in questa finestra troviamo anche la nuova sezione “condivisi” che contiene tutte le condivisioni, appunto, dei nostri amici sui social che abbiamo aggiunto in Mavericks. Altra novità è il pulsante + che si era perso con OS X Mountain Lion. Tale pulsante se ciccato una sola volta salva la pagina nell’elenco lettura, se invece lo teniamo premuto ci compariranno più opzioni.

Senza titolo

Le novità non finiscono qui, aggiornato infatti anche il Reader. In alto a destra trovate il tasto “Reader”, questa funzione ci permette di leggere in modo più semplice gli articoli online, senza essere distratti da altri contenuti. Anche qui il metodo è ora più minimale e, se vogliamo, possiamo dire anche una freschezza maggiore. Infine le novità ancora più interessanti le troviamo sotto il cofano di Safari, il quale ora ha un metodo di sfruttamento della CPU, della RAM completamente ottimizzato. Quindi un bel passo avanti, ma anche qui necessitano ancora delle migliorie.

reader

Contatti, Calendario, Note e Promemoria

Per queste app ho deciso di creare un unica sezione, perché in tutte le novità consistono in una cosa: rinnovamento grafico. I contatti, come saprete, in Mountain Lion avevano una grafica, oserei dire, molto pesante. Infatti era stata creata per ricordare quella di una vera agenda contatti. Ora però, con la dipartita di Forstall e l’arrivo di Ive al reparto design del software le cose cambiano. Come in iOS 7 troviamo una visuale molto semplice ma molto bella.

contatti

Lo stesso identico discorso vale per l’app Calendario, quindi anche qui rinnovamento grafico con design più minimal e davvero uguale a quello di iOS 7, anche nell’uso dei colori. Però ho potuto notare un cambiamento, ovvero l’inserimento delle feste nazionali, anche se secondo qualcuno tale funzione era già presente in OS X 10.8.

calendario

Anche in Note troviamo lo stesso rinnovamento grafico, anche se rimane una piccola presenta di texture stile carta gialla. Qui la novità, sicuramente più apprezzata da tutti, è il cambiamento del font delle note che dopo un po’ era diventato davvero stancante.

note

L’App Promemoria invece non cambia di una virgola, rimane con il vecchio stile. Probabilmente Apple non ha fatto in tempo a sistemarla con la nuova grafica, quindi aspettiamoci l’aggiornamento di quest’App nella prossima release.

Mappe

L’aspettavamo già dall’uscita di iOS 6 ed ora finalmente l’abbiamo. Mappe su OS X consiste nella medesima app presente su iOS con più o meno le stesse funzioni. Partiamo dai primi tre bottoni a sinistra. Il primo, cliccandoci, ci porta direttamente nella posizione in cui ci troviamo, il secondo attiva la visuale in 3D mentre il terzo ci da le informazioni sul traffico. Proprio questa funzione la ritengo molto importante perché ci indica se in una determinata strada c’è traffico, segnalandocela con dei tratteggi rossi, oltre a segnalarci la presenza di lavori in corso.

lavori

A seguire troviamo la funzione “Directions”. Questa funzione ci permette di scegliere una partenza ed una destinazione e automaticamente verranno calcolati più percorsi per raggiungere il luogo, con più scelte, tempo di percorrenza e indicazioni stradali. Inoltre è anche disponibile la possibilità di scegliere le indicazioni a piedi. Subito dopo abbiamo il pulsante condividi, per condividere la mappa, appunto.

directions

Nella parte centrale dell’applicazione troviamo le tre scelte Standard, Hybrid e Satellite. La prima ci mostra la mappa come la vedete qui sopra, quindi come una cartina con tutte le varie indicazioni, luoghi di interesse, negozi, ristoranti, strade, ecc. La modalità Ibrida invece ci da la stessa visuale di quella Standard ma invece della cartina abbiamo un’immagine satellitare. La visuale Satellite ci mostra solamente la visuale satellite, senza strade, o altro.

mappe2

Nella parte finale abbiamo poi il pulsante per cercare la posizione dei nostri contatti e poi la barra di ricerca. Nella mappa poi, come ho già detto, sono presenti i vari punti di interesse, come negozi, ristoranti, attività, musei e molto altro. Se andremo a cliccare su questi ci comparirà una finestrella in cui avremo a disposizione la via esatta, contatti, recensioni, foto del luogo e anche più opzioni come l’aggiungere il luogo ai preferiti e così via.

mappe

Messaggi ed Emoji

L’App Messaggi porta solamente una piccola novità per quanto riguarda le emoji. Infatti ora cliccando sull’icona apposita a destra ci comparirà una finestrella con molte più emoji rispetto a prima, inoltre queste saranno organizzate in più parti. Però, a proposito delle emoji è stata inserita una nuova funzione in tutto il sistema operativo. Se infatti scriviamo, ad esempio, questa faccina :) Mavericks la sostituirà con l’apposita emoji.

Schermata 2013-06-18 alle 11.37.05

FaceTime, Photo Booth, iTunes, App Store, Mail

Per quanto riguarda queste Appliazioni, i cambiamenti sono minimi o completamente assenti. Face Time da problemi di connessione, quindi non è usabile. Photo Booth presenta ancora la grafica (visivamente pesantissima, soprattutto in full-screen), iTunes non cambia. L’App Store e Mail, visivamente, rimangono invariati ma hanno sicuramente una velocità migliore, quindi sono state apportate sicuramente delle modifiche sotto al cofano.

Preferenze di Sistema e iCloud

Le Preferenze di Sistema hanno ricevuto un cambiamento minimo, infatti sono state rese più grandi le icone, nulla di più. Tra queste però abbiamo quella di iCloud, aggiornata e in perfetto stile iOS 7. Al suo interno troviamo la nuova funzione “Portachiavi”. Questa funzione ci permette di salvare le nostre password direttamente nella nuvola e quindi ritrovarcele su ogni nostro iDevice.

Schermata 2013-06-18 alle 11.58.14

Centro Notifiche

Novità molto importanti e consistenti le troviamo nel centro notifiche. Graficamente anche qui perdiamo la texture di background per un colore tra il nero e il grigio. Altra novità è la presenza del pulsante dedicato all’invio di messaggi, quindi oltre a Twitter e Facebook abbiamo anche la possibilità di messaggiare direttamente da li con i nostri amici su iMessage.

Schermata 2013-06-18 alle 12.09.40

Infine è stata aggiunta la risposta rapida dalle notifiche. Infatti se riceviamo un messaggio, una mail o una chiamata FaceTime potremo decidere di rispondere immediatamente e direttamente dalla notifica stessa.

Schermata 2013-06-18 alle 12.11.19

Dock, Quick Look, Dizionario e Dettatura

Il Dock rimane lo stesso, ma cambia se lo posizioniamo a destra o a sinistra dello schermo. Prima in questa posizione avevamo un background nero, ora invece il colore è uguale a quello della posizione classica con lo stesso effetto opaco.

Schermata 2013-06-18 alle 12.22.56

Aggiornato anche Quick Look nella visualizzazione di determinati file. Ora infatti è possibile di default utilizzare il pinch to zoom direttamente da qui su foto, documenti e altro.

Schermata 2013-06-18 alle 12.26.23

Come da titolo parliamo anche del Dizionario, che finalmente arriva anche in lingua Italiana. Poi è stata migliorata anche la funzione Dettatura che ora supporta meglio le varie lingue e riconosce comandi come “Vai a capo”. Inoltre a differenza di prima ora la scrittura viene eseguita proprio mentre dettiamo.

Mission Control e monitor esterni

Naturalmente qui l’argomento è unico. Quando arrivarono su OS X le app a tutto schermo per coloro che usavano più monitor si pose un problema non indifferente. In pratica se si aveva un’app a tutto schermo in un monitor l’altro era inutilizzato. Ora OS X 10.9 Mavericks porta una gestione dei monitor tutta nuova. In pratica abbiamo un Mission Control con gestione delle app full-screen separato per ognuno, quindi in un display potremo vedere un film a schermo intero e nell’altro giocare ad Angry Birds. Inoltre è stata inserita la possibilità di avere la barra dei menu in entrambi (o più) monitor e renderla attiva dove vogliamo. Lo stesso è stato effettuato con il Dock.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Considerazioni

Abbiamo elencato più o meno tutte le novità portate che non sono sicuramente poche. OS X 10.9 Mavericks non porta rivoluzioni, ma semplicemente molte novità e funzioni che nonostante siano di piccola “importanza” comune sono molto utili. Naturalmente non possiamo dare un giudizio definitivo, essendo questa la prima beta. Però devo dire, che nonostante molti bug, si tratta di una delle migliori, se non la migliore, di tutte le prime build rilasciate ai dev per i sistemi operativi. Infine OS X 10.9 Mavericks mi piace molto, perché porta freschezza e semplicità, inoltre tutte le migliorie apportate nella parte più interna del SO riescono a garantire performance molto migliori.

(a breve nuovo video migliorato)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Kayler

    Hai una pessima pronuncia sia in italiano che in inglese… Peccato.