Sensori flessibili per fotocamere in arrivo

1012
0
CONDIVIDI

Se fino a poco tempo fa poteva sembrare fantascienza, adesso sono arrivati i sensori per fotocamere flessibili, che potrebbero avere diversi usi nella tecnologia e non solo. Il primo prototipo è stato costruito da Plastic Logic e ISORG, ed è un sensore 40 x 4o mm che usa un pannello plastico flessibile, costruito da Plastic Logic, a cui è stato sovrapposto uno strato di materiale fotosensibile. Ovviamente il prodotto non è ancora pronto a essere commercializzato ma è in fase di sviluppo.

Anche se per adesso la risoluzione catturata è di solo 94 x 95 pixel da 175 um, con spaziatura di 200 um, ISORG sa che ci sono tantissime applicazioni per un sensore di immagine come questo. Infatti potrebbe essere usato in campo medico, industriale e nel campo della sicurezza. Per esempio il sensore flessibile, potrebbe essere usato per scannerizzare le impronte digitali, per sensori medici indossabili o per rivestire intere superfici e monitorarle come ad esempio su un tavolo potrebbero essere identificati gli oggetti che gli appoggiamo.

Per i consumatori, nel frattempo, ci sarebbe la possibilità di usarlo come superficie di controllo, flessibile e modellabile, per smartphone, tablet o stampanti. Per esempio un pannello di questo materiale avvolto attorno al dispositivo, potrebbe consentire il controllo di esso anche toccando il retro, un po’ come già avviene nella PSVita.

Insomma, sicuramente vedremo presto questa applicazioni di questa nuova tecnologia sui nuovi dispositivi e in altri campi di applicazione più importanti come la medicina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS