Rummenigge: “Vorrei che Heynckes restasse con noi”

36
0
CONDIVIDI

Dopo una stagione così esaltante, separarsi adesso è davvero difficile. Il Bayern Monaco e Jupp Heynckes, sono però ai titoli di coda. Manca solo la finale di coppa di Germania e poi il futuro dei bavaresi sarà affidato alla maestria di Josep Guardiola. Normale che sei mesi fa, quando il Bayern annunciò l’ingaggio dell’ex tecnico del Barcellona, nessuno poteva ipotizzare una stagione così piena di vittorie e di record, considerando anche che i biancorossi arrivavano da due anni senza vittorie. Invece adesso Heynckes è diventato l’allenatore più amato della Germania e naturalmente dai tifosi del Bayern, che lo vorrebbero ancora sulla panchina dei Campioni d’Europa.  Dello stesso avviso è anche Karl Heinze Rummenigge, che in una recente intervista al quotidiano tedesco Bild, ha confessato di voler trattenere ancora Heynches a Monaco, magari con un incarico dirigenziale: “Il nostro rapporto è sincero e di profonda stima” – ha dichiarato l’amministratore delegato del club – “ma conoscendolo so che adesso sta pensando solo alla finale di coppa di Germania. Quando decisi di riportarlo sulla nostra panchina gli dissi che dal Bayern le persone posso uscire o dal cancello grande oppure dalla porticina sul retro. Sono felicissimo che lui esca da quella grande”. Dopo i successi di questa stagione e nonostante la sua dichiarazione di volersi ritirare, tanti club europei gli stanno facendo la corte, soprattutto il Real Madrid con cui ha già vinto una Champions League: “E’ normale che i maggiori club si interessino a lui, ha dimostrato di essere un vincente. A me piacerebbe per questo tenerlo nel club, magari con un ruolo dirigenziale o di consulenza, in modo che possa mettere la sua esperienza al servizio della società. Alla fine ci metteremo seduti e ne parleremo, senza rimorsi o altro, sarà solo una chiacchierata da amici. Quello che è sicuro è che gli saremo sempre grati”.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS