Tassa sugli smartphone in Francia e Svezia

1616
0
CONDIVIDI

E’ di oggi la notizia che Francia e Svezia hanno attuato un piano per colmare le perdite economiche verificatesi al seguito dell’utilizzo di gran parte delle persone di fonti “pirata” per ottenere musica, serie Tv e giochi, con l’utilizzo di una tassa sugli smartphone. Infatti secondo le notizie, si è deciso che in Francia sarà imposta una tassa dell’1% sull’acquisto di dispositivi come tablet e smartphone per sostenere la cultura francese e investire nella musica e nel cinema.

Mentre in Svezia, il piano è diverso, infatti molte persone non possedendo un televisore evitano di pagare la tassa annuale di 320$ e di conseguenza per recuperare questa perdita il governo ha deciso di allargare la tassa anche ai possessori di tablet e smartphone utilizzati per seguire i canali televisivi. E’ stato deciso che per scoprire chi nega di utilizzare questi dispositivi per evitare la tassa, saranno attuate delle misure diverse dal normale. Gli agenti del fisco infatti effettueranno chiamate anonime per capire,grazie ai suoni provenienti, se vengono utilizzati dispositivi per usufruire del servizio Tv, inoltre si apposteranno vicino le porte per ascoltare suoni dei canali televisivi.

Insomma strani modi pur di recuperare una parte economica persa o cercare di ristabilire i metodi tradizionali come pagare il servizio Tv e acquistare film e musica.

fonte | iPhoneItalia

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS