Google I/O 2013: ufficializzato il nuovo Google Maps

1733
0
CONDIVIDI

Finalmente Google ha ufficializzato le modifiche apportate a Google Maps che vi avevamo mostrato in anteprima in questo precedente articolo. L’evento Google I/O è stato ricco di novità quest’anno ma un servizio così importante non poteva che meritare un post dedicato. Partiamo descrivendo in sintesi quelle che sono le novità apportate a tale utile servizio.

La veste grafica di Google Maps su desktop è stata modernizzata e resa molto simile a quella già vista ad esempio nelle app ufficiali per iPhone e iPad. La ricerca ora tenta di fornirti più informazioni possibili e di capire cosa stai cercando. Infatti, da oggi i tragitti per spostarsi da un posto all’altro saranno calcolati fondendo tutti i dati a disposizione di Google, quindi orari di autobus, di treni, di aerei, piste ciclabili e nel caso non ci siano alternative, il percorso a piedi. Tutto rigorosamente documentato con tempi di percorrenza ed eventuali percorsi alternativi.

Ma le sorprese non finiscono qua: per ogni luogo avremo la possibilità di esplorare i luoghi di interesse in base a quello che cerchiamo, che sia un ristorante o un parco, e di saperne qualcosa di più grazie alle numerose recensioni degli utenti. In più, come vediamo nell’immagine sotto, i dati dei punti d’interesse verranno sommati alle immagini dai satelliti, alle immagini di Street View e alle classiche mappe, in modo da fornire una versione della stessa interattiva ed il più completa possibile.

Google Maps - fonti di dati

Altra funzionalità interessante è la possibilità di vedere l‘interno degli edifici, grazie agli utenti, che potranno contribuire alla creazione di un collage di foto virtuale del luogo in questione semplicemente inviando le proprie fotografie.

Durante l’estate verranno aggiornate anche le app ufficiali per iOS e Android, che introdurranno il nuovo design grafico che ricorda quello visto sul web e la funzionalità “realtime“, che permette di visualizzare il mondo in tempo reale, con tanto di nuvole in movimento. Come ultima chicca, Google ha annunciato che dopo il successo di Maps per iPhone, la compatibilità verrà estesa nativamente anche all’iPad.

Infine, sotto trovate alcune immagini e un video con le novità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS