Google All Access, lanciata la sfida a Spotify

990
3
CONDIVIDI

Google ha annunciato ufficialmente il suo nuovo servizio di musica in streaming, Google All Access. Già da diversi giorni i rumors annunciavano che Google stava lavorando al servizio dall’inizio di quest’anno. Il nuovo servizio ha un funzionamento simile a Spotify e Rdio, consentendo agli utenti di riprodurre in streaming le canzoni sul proprio computer o un dispositivo Android. Il servizio è basato comunque sul già esistente Google Play Music e incorpora nell’app per riprodurre la musica, sia le canzoni salvate in locale che quelle disponibili per lo streaming, una funzionalità non ancora adottata dalle società in concorrenza.

Tuttavia, a differenza di molti altri servizi di Google, All Access non è gratuito. E ‘ infatti disponibile al prezzo di 9,99 dollari al mese, anche se vi è una versione di prova gratuita di 30 giorni. Google sta cercando pero di attirare utenti scontando il servizio a 7,99$ se attivato entro il 30 giugno. La novità presentata da Google, permette anche di creare “stazioni radio” dedicate ad un singolo artista o gruppo preferito.

Sembra che All Access stia già facendo prendere colpi ad Apple, che non ha ancora un servizio con funzionalità allo stesso livello. Si attende quindi ora il tanto atteso lancio di iRadio da parte dell’azienda di Cupertino.

Gli utenti possono registrarsi direttamente da Google Play Store, o aggiornando l’app già esistente di Google Play Music sul proprio dispositivo, ma purtroppo non ci sono ancora notizie dell’arrivo in Italia.

fonte | TheVerge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Guest

    Non sembra essere ancora attivo in Italia.

    • Andrea Corsi

      Attendiamo comunicazioni ufficiali da parte di Google.

    • No, ancora no. Come al solito insomma….