Smartphone: quando le dimensioni contano

2429
3
CONDIVIDI

Chi acquista un nuovo smartphone mira quasi sempre ad un dispositivo che abbia uno schermo più grande. Questa è la tendenza evidenziata da Strategy Analytics, attraverso un sondaggio. Quasi tutti gli intervistati hanno dichiarato apertamente che il loro prossimo smartphone dovrà avere un display più grande rispetto al loro dispositivo mobile attuale.

Questa però è più che altro una reazione istintiva del consumatore, che mira sempre ad avere più spazio di interazione con l’oggetto che più utilizza durante la giornata. Non sempre però una maggiore dimensione del display significa comodità e facilità d’uso. Di questo ne è convinto Kevin Nolan, vice presidente di Strategy Analytics. Nolan afferma che i dispositivi più grandi sono più difficili da utilizzare con una sola mano, quindi è importante avere a disposizione un’interfaccia utente che renda possibile una facile interazione.

screen-size

Apple in questi ultimi anni ha lasciato aperto il dibattito, poiché è forse l’unica aziende con un top-smartphone che a mala pena arriva ai 4 pollici. Sappiamo benissimo quanto sia comodo utilizzare l’iPhone 5 con una sola mano, mentre lo stesso non si può dire per il Note II ad esempio.

Voi da che parte state? Preferite un display non eccessivamente grande ma comodo oppure uno schermo gigantesco ma poco pratico nell’utilizzo con una sola mano?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • talme94

    Quindi il senso dell’articolo sarebbe: uno smartphone con un display più grande è più difficile da utilizzare con una sola mano rispetto ad un display più piccolo…
    You don’t say?

  • Il vero problema è che avere un display grande significa uscire con uno zainetto! Come fai a mettere un note 2 in tasca?!? Se voglio un display grande acquisto un tablet . Massimo 4.8″ a mio parere