Arbitro ucciso per un cartellino giallo

64
0
CONDIVIDI

Succede negli Stati Uniti. Un arbitro di 46 anni, di nome Ricardo Portillo, è morto dopo aver subito un violento pestaggio da parte di un calciatore 17enne. Il motivo di tale pestaggio è da attribuire ad un semplice cartellino giallo. Trasportato immediatamente in ospedale con un pericoloso trauma cranico, l’arbitro è entrato successivamente in coma e dopo poco è deceduto.

La figlia di Ricardo Portillo ha dichiarato:

So che ora passerà diverso tempo in prigione, ma questo non mi restituirà mio padre.

fonte | Eurosport

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS