Adobe Photoshop CC debutta al MAX, ecco cosa offre di nuovo

1490
0
CONDIVIDI

Ad Adobe MAX, The Creativity Conference, l’azienda ha annunciato Adobe Photoshop CC, che fa parte di un importante aggiornamento di Adobe Creative Cloud di cui vi abbiamo ampiamente parlato qui. In passato le app per desktop di Adobe, compreso Photoshop, erano definite Creative Suite (CS).

D’ora in poi saranno invece denominate CC, per indicare che costituiscono parte integrante di Creative Cloud e che sono state reinventate per promuovere un modo connesso e più intuitivo di creare. Photoshop CC comprende una vasta gamma di miglioramenti innovativi, tra cui nuove funzioni di deblurring e sharpening delle immagini per migliorare il flusso di lavoro nel design, nonché nuove funzioni di Camera Raw. Questo aggiornamento associa le funzioni standard di Photoshop e quelle di Photoshop Extended, per aumentare l’accessibilità agli strumenti 3D e all’analisi delle immagini, mentre l’integrazione con Creative Cloud offre funzioni di collaborazione flessibile e di condivisione.

Tra le nuove funzionalità di Photoshop CC troviamo:

  • Una gamma di nuovi strumenti introducono le tecnologie di deblurring e sharpening più avanzate finora disponibili. Il nuovo strumento Camera Shake Reduction analizza e corregge le imperfezioni dovute ai movimenti della fotocamera, per ottenere un’immagine più nitida. Il nuovissimo strumento Smart Sharpen sfrutta algoritmi di sharpening adattabili per minimizzare il rumore e gli aloni e ottenere risultati di qualità. Grazie a un processo di upsampling intelligente, l’utente può aumentare la dimensione dell’immagine – fino al formato tabellone – senza rovinare l’immagine;
  • Adobe Camera Raw 8 introduce tre nuove funzioni di foto-editing in Photoshop CC. Advanced Healing Brush permette di “curare” o “riparare” le immagini con una pennellata anziché un’area circolare. Il nuovo Radial Gradient offre potenti comandi per attirare l’attenzione sul punto focale di un’immagine senza applicare una sfumatura radiale standard, mentre lo strumento Upright raddrizza automaticamente gli orizzonti e applica correzioni prospettiche senza distorcere l’immagine. L’editing con Camera Raw può essere effettuato su qualunque livello o file all’interno di Photoshop CC;
  • Per i web designer, l’introduzione dei rettangoli arrotondati offre la possibilità di modificare il raggio degli angoli in qualsiasi momento. L’utente può anche selezionare contemporaneamente più percorsi, forme e vettori, per un workflow più semplice e più veloce quando lavora con oggetti multipli;
  • Nelle release precedenti, Adobe Photoshop Extended era un’applicazione separata comprendente tutte le funzioni di Photoshop e, in più, funzioni 3D e di analisi delle immagini. A partire da Photoshop CC, tutte le funzioni di Photoshop Extended saranno integrate in un’unica applicazione, che fornisce all’utente tutte le funzioni avanzate per l’editing d’immagini 3D e l’analisi delle immagini;

  • Photoshop CC è la prima app per desktop che comprende la possibilità di pubblicare i file direttamente su Behance dall’interno dell’applicazione e presentare così immediatamente il lavoro, integrando il feedback dei colleghi nel processo creativo. Behance è la principale comunità creativa online del mondo, con oltre 1,4 milioni di membri;
  • Photoshop CC comprende tutte le innovative funzionalità di Photoshop fornite lo scorso anno in esclusiva agli abbonati a Creative Cloud, tra cui: supporto Smart Object per effetti Blur Gallery e Liquify, Conditional Actions e supporto CSS per velocizzare il web design;
  • Adobe presenta inoltre in anteprima un nuovo workflow da Photoshop CC a Edge Reflow CC, grazie al quale i creativi potranno realizzare web design in Photoshop trasformabili con facilità in responsive website visibili su più dispositivi. Adobe prevede di aggiornare Photoshop CC con questa nuova funzione la prossima estate, a complemento delle innovazioni offerte continuamente agli abbonati a Creative Cloud.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS