L’Antitrust UE contro Motorola per ‘abuso di posizione dominante’ contro Apple

833
0
CONDIVIDI

Quella dei brevetti è ormai una telenovela che va avanti da mesi, una su tutte quella tra Apple e Motorola, che in questi ultimi giorni sta avendo risvolti importanti, infatti la Commissione europea ha accusato Motorola di aver abusato dei suoi brevetti contro Apple in Germania.

La Commissione ha inviato una comunicazione degli addebiti alla società nel corso di un uso improprio dei suoi brevetti GPRS, che ha visto Motorola continuare nella persecuzione di ingiunzioni contro i prodotti Apple. La Commissione ritiene anche che le azioni di Motorola sono ragionevoli e non discriminatorie. Tuttavia, Motorola ha continuato ancora con le ingiunzioni contro Apple in Germania, anche se la società californiana era disposta ad un accordo.

Per questo il vicepresidente della Commissione europea, Joaquín Almunia, ha dichiarato:

“La protezione della proprietà intellettuale è fondamentale per la crescita e l’innovazione, ma altrettanto fondamentale è la concorrenza. Ritengo che le aziende dovrebbero innovare e competere in base ai meriti dei prodotti che offrono, non abusando dei loro diritti di proprietà intellettuale per ostacolare i concorrenti a scapito dell’innovazione e della scelta dei consumatori”.

E’ la seconda volta che Apple beneficia di una indagine della Commissione europea per l’abuso di brevetti FRAND in poco più di un anno. Nel gennaio 2012 infatti, la Commissione ha bloccato anche la causa di Samsung, la quale recriminava alcuni brevetti sul wireless, essenziali per lo standard 3G. Samsung successivamente ha quindi abbandonato le richieste di ingiunzione contro Apple in Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Paesi Bassi, nel tentativo di sfuggire al contenzioso.

fonte | the verge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS