Heins: “Tra 5 anni i tablet scompariranno”

1761
2
CONDIVIDI

Il CEO di BlackBerry, durante una conferenza presso il Milken Institute di Los Angeles, ha letteralmente sorpreso la platea di professionisti dell’hi-tech con una dichiarazione piuttosto sconvolgente. Una predizione alla Cassandra che prevede la completa scomparsa di dispositivi di tipo tablet dal mercato hi-tech sostituiti probabilmente da “mega schermi portatili” e dispositivi ibridi.

RIM, famosa per lo smartphone che anni fa portò le email sui device mobili, è stata anche protagonista di uno dei più grandi fallimenti nel mercato dei tablet, il BlackBerry PlayBook, che ha costretto l’azienda canadese a svendere il proprio prodotto a soli 199$ rispetto ai 499$ di partenza.
Ma Heins si è spinto ancora oltre dichiarando che: “Entro 5 anni BlackBerry sarà leader nel mobile computing. E’ quello che speriamo. Stiamo cercando di guadagnare più fette di mercato possibili”.

Heins non è nuovo ad “uscite” del genere e la strategia che si evince dalle sue parole è conseguenza di alcune frasi dette qualche settimana fa in cui ha affermato che in BlackBerry avevano pensato di adottare Windows Phone o Android ma in fine dei conti hanno deciso di non utilizzarlo perché entrambi i sistemi non sono adatti per il mobile computing.

Le dichiarazioni del CEO di Balckberry lasciano intendere, insomma, un aggressivo attacco all’attuale mercato dominato da Apple e Samsung. BlackBerry vuole entrare prepotentemente nel mercato del mobile computing recuperando il gap che da tempo separa l’azienda canadese rispetto agli attuali colossi hi-tech.

fonte | Neowin

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS