LTE: crescono le reti a 1800 MHZ, anche grazie a Huawei

LTE: crescono le reti a 1800 MHZ, anche grazie a Huawei

1100
0
CONDIVIDI

Il Rapporto “Evolution to LTE” sull’evoluzione della banda larga, pubblicato dalla GSA (Global mobile Suppliers Association), ha confermato l’influenza di Huawei nel settore per numero totale di reti LTE a 1800 MHz sviluppate e messe in attività. Stando al rapporto, 69 delle 156 reti commerciali LTE realizzate nel mondo sfruttano lo spettro a 1800 MHz. La tecnologia Huawei SingleRAN LTE è stata utilizzata in 32 paesi per 41 (59%) di queste reti commerciali LTE a 1800 MHz.

Lo scorso anno le reti LTE a 1800 MHz erano appena 16, quindi c’è stato una crescita annuale pari al 331%. Lo spettro di banda a 1800 MHz è il più importante per la tecnologia LTE perché permette l’utilizzo del roaming a livello globale. Le licenze di telefonia mobile per i 1800 MHz sono state assegnate a circa 350 operatori in circa 150 paesi”.

La soluzione SingleRAN di Huawei è stata utilizzata con successo in tutto il mondo e i vantaggi dell’utilizzo di questa piattaforma nell’implementazione di reti LTE sono stati dimostrati. Diverse reti LTE  a 1800 MHz sono state di recente realizzate da Huawei contenendo i costi e garantendo al contempo livelli crescenti di TVO (Total Value of Ownership) della rete:

  • Nel Regno Unito la soluzione SingleRAN LTE di Huawei ha supportato un operatore nell’allocazione delle frequenze a 1800 MHz su rete LTE in maniera da poter fornire rapidamente servizi LTE e agevolare la migrazione dalla tecnologia GSM.
  • A Hong Kong la soluzione SingleRAN di Huawei ha consentito l’aggiornamento di 1000 stazioni base GSM a 1800 MHz rese così in grado di fornire servizi LTE in sole sei settimane. Dopo l’aggiornamento, il processo di transizione è avvenuto in pochi minuti.
  • In Giappone Huawei ha assistito un operatore nell’implementazione della prima rete commerciale al mondo di tipo UMTS/LTE a 1800 MHz attraverso una soluzione time-to-market UMTS/LTE a 1800 MHz semplificata, mantenendo e riutilizzando le antenne UMTS, il sistema di OSS e le infrastrutture fisse della rete UMTS originale.
  • A Singapore un operatore ha implementato le reti LTE con soluzione Huawei SingleRAN LTE/EPC supportando contemporaneamente le bande di frequenza LTE a 1800 MHz e 2600 MHz e massimizzando il valore degli spettri di frequenza disponibili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS