Champions League: Un Bayern da leggenda ipoteca Wembley. Barça travolto 4-0

36
0
CONDIVIDI

Ci sono partite che restano nei cuori di tifosi e appassionati di calcio, mentre altre riecheggiano per anni nella storia di questo sport. Siamo sicuri che questa semifinale di andata di Champions League, verrà ricordata almeno per altri cento anni. Un magistrale Bayern Monaco, perfetto dal primo all’ultimo minuto di gioco, passeggia sopra un Barcellona mai in partita e annichilito in ogni zona del campo. Un 4-0 troppo netto per sembrare vero,  che non lascia scampo a nessuna ipotesi di rimonta per il ritorno, perché la schiacciasassi di Heynckes è sembrata di un altro livello rispetto ad un Barcellona lontano parente della meravigliosa squadra che fino a due anni fa incantava l’Europa e il mondo.

La partita dell’Allianz Arena, sublime per colori e tifo, è sembrata non tanto una semifinale di Champions League, quanto un vero e proprio passaggio di consegne tra i dominatori di prima e i dominatori del presente e del futuro del calcio. Muller, Gomez, Robben (perla deliziosa il suo goal) e ancora Muller, abbattono la squadra catalana orfana di gioco, mordente e alla fine anche orgoglio. Bravissimo Boateng al centro della difesa (rientrante dopo parecchia panchina), letale come pochi Thomas Muller, che nel ruolo di Kroos si è esaltato segnando una doppietta da bomber di razza. Chi si avvicinava ieri sera al gioco del calcio, ha potuto ammirare una squadra perfetta, corta tra i reparti, grande fisicità, ripartenze veloci e attaccanti letali in zona goal. Uno spot per le scuole calcio. Nonostante le smentite di rito, sembra proprio che il 25 maggio nella finalissima di Wembley, chiunque voglia portarsi a casa la coppa dovrà fare i conti con i bavaresi.

Bayern (4-2-3-1): Neuer sv; Lahm 7, Boateng 7, Dante 7, Alaba 7.5; Javi Martinez 7.5, Schweinsteiger 7.5; Robben 8, Muller 8.5 (37′ st Pizarro sv), Ribery 7.5 (42′ st Shaqiri sv); Gomez 7.5 (26′ st Luiz Gustavo 7). In panchina: Starke, Van Buyten, Rafinha, Tymoshchuk. Allenatore: Heynckes.
Barcellona (4-3-3): Valdes 5; Dani Alves 5.5, Bartra 5, Piqué 5.5, Jordi Alba 5; Iniesta 5, Busquets 5, Xavi 5.5; Sanchez 5, Messi 5, Pedro 5 (37′ st Villa sv). In panchina: Pinto, Abidal, Montoya, Thiago Alcantara, Song, Fabregas. Allenatore: Vilanova.
Arbitro: Kassai (Ung) 5.
Reti: 25′ pt Muller, 4′ st Gomez, 28′ st Robben, 37′ st Muller.
Note: spettatori 68.000.
Ammoniti: Gomez, Bartra, Javi Martinez, Sanchez, Jordi Alba, Iniesta.
Angoli: 11-4 per il Bayern.
Recupero: 0′; 3′.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS