HP ElitePad 900: la recensione

5590
0
CONDIVIDI

Ringraziamo HP per averci concesso in prova il suo tablet Elitepad 900, che rappresenta il top di gamma dell’azienda americana. Il tablet è orientato ad un utilizzo professionale ed è indirizzato ad aumentare la produttività di chi lo usa grazie a Windows 8 Pro presente al suo interno e a una serie di accessori che hanno l’obbiettivo di aumentarne le capacità. Tante buone premesse, ma HP sarà riuscita nel suo intento?  Scopriamolo insieme.

Hardware e materiali

L’Elitepad colpisce positivamente nella costruzione, l’alluminio usato per la scocca ha un’ottima lavorazione in CNC con effetto satinato, senza imperfezioni, e la banda in plastica con effetto gommato nella parte posteriore da un tocco di dinamicità in più alla linea. Il 900 presenta dei bordi con linee morbide, senza spigoli vivi che forniscono una presa comoda quando lo si tiene in mano. Anteriormente troviamo il display da 10,1 pollici con risoluzione da 1280 x 800 pixel e vetro di protezione Corning Gorilla Glass 2. Fotocamera con registrazione HD e il tasto centrale Start a pressione con una forma concava che fornisce un ottimo feeling nell’uso.

Nella parte posteriore trova posto la fotocamera da 8 megapixel con flash led, i tasti volume che risultano ben posizionati e lo slot microsd e microsim coperti da un piccolo sportello in alluminio ben integrato nella scocca. I due lati risultano puliti, mentre nella parte superiore trovano posto il tasto di accensione, quello relativo al blocco rotazione dello schermo e il jack audio da 3,5 mm. Nella parte inferiore sono collocati i fori per le casse audio, e il connettore proprietario per carica batteria e accessori. L’Elitepad è dotato del processore dual core Intel Atom Z2760 Clover Trail, una scheda video  PowerVR SGX 545, 2gb di RAM e memorie fisiche da 32 e 64 gb, Wi-Fi, NFC, bluetooth e modulo 3g/LTE nelle versioni predisposte. Pesa 680 grammi, è spesso 9,2 mm ed è alimentato da una batteria a 2 celle da 25 Wh.

Elitepad techgenius 18

Software

Hp ha dotato questo dispositivo di Windows 8 Pro e di una serie di programmi aggiuntivi indirizzati tutti ad un utilizzo business. Il sistema gira sempre in modo fluido e rapido: utilizzare questo Windows 8 è veramente piacevole e i 2 gb di RAM, che a prima vista possono sembrare pochi, sono invece decisamente più che sufficienti e permettono di usare ogni tipo di app con semplicità. Si passa tra le applicazioni in background senza il minimo rallentamento. Merito di Hp, ma sicuramente anche di Microsoft che ha alleggerito molto il proprio sistema operativo rispetto a windows 7 permettendo di usare anche hardware meno prestanti.

La scelta di usare Windows 8 Pro anziché Windows RT é sicuramente azzeccata, visto l’indirizzo business e questo permette di poter usare, oltre a tutte le app presenti sul Windows Store, tutti i programmi esistenti per architettura x86 e quindi potrete usare tutti quei programmi che avete sul vostro pc notebook o desktop. Hp fornisce tutta una serie di programmi votati all’utilizzo professionale come HP BIOS protection, Security Manager per la gestione delle credenziali di accesso, delle password aziendali e personali. Drive Encryption per la crittazione dei dati sull’hard disk, oltre al software Cyberlink webcam per offrire la possibilità di effettuare video conferenze. Sempre nell’ambito della produttività personale, non potevano mancare l’app Evernote per acquisire, salvare e sincronizzare informazioni tra dispositivi (che è comunque scaricabile gratuitamente dallo Store) e Skitch, per agevolare la condivisione di immagini contrassegnate da didascalie tra colleghi o amici.

WP_20130409_035

Internet e Multimedia

La multimedialità è garantita dall’architettura x86, programmi come Vlc permettono di riprodurre ogni formato video o brano musicale. Il tablet permette di scattare foto e registrare video buoni, anche se non eccelsi. Considerando la finalità del dispositivo, però, non ci si può lamentare. Hp ha dotato il 900 di un ottimo sistema audio SRS e devo dire che i suoni prodotti dai due altoparlanti sono potenti e chiari, in un confronto col Surface RT nella riproduzione dello stesso video il tablet di Microsoft, che pure ha un buon audio, sembrava muto.

La navigazione web è affidata nativamente a Internet Explorer 10, presente in versione desktop e immersive. IE 10 si può considerare come il browser del riscatto di Microsoft e la versione immersive è sicuramente uno dei browser migliori per fluidità e piacevolezza d’uso mai provati. È comunque possibile scegliere browser alternativi come Chrome o Opera, ma saranno usati in ambiente desktop.

Autonomia

Per quanto riguarda l’autonomia devo dire che è davvero elevata. Con un uso medio riesce a coprire l’intera giornata con facilità. Il Clover trail di Intel mantiene la promessa di un basso consumo e insieme all’ ottima batteria, ma anche allo schermo con una risoluzione non elevatissima, permette di raggiungere con un uso medio circa 8-9 ore di utilizzo continuato l’autonomia può essere aumentata grazie all’expansiom jacket che permette quasi di raddoppiarla portandola a 14 ore circa.

Accessori

Il punto forte dell’ElitePad 900 è identificato sicuramente dagli accessori che permettono al tablet di soddisfare ogni esigenza del possessore. Il dispositivo può essere corredato da Hp ElitePad Expansion jacket che rappresenta una custodia in platica con un leggero effetto gommato e fornisce al tablet due porte usb, una hdmi, un lettore di schede SSD oltre alla possibilità di integrare una batteria aggiuntiva venduta separatamente; si prosegue con Hp ElitePad Docking Station che permette di trasformare il tablet, una volta agganciato, in un vero pc desktop soprattutto se aggiunto alla tastiera Hp Slim Bluetooth Keyboard e ad un mouse ( va bene comunque qualsiasi tastiera bluetooth o usb collegata alla docking station). La docking station presenta, inoltre, 4 porte usb, una porta hdmi, una porta vga e una porta ethernet. Oltre al pennino Hp executive  e ad una serie di adattatori da collegare direttamente alla porta multipin del tablet , gli Hp ElitePad Connectivity Adapters, esiste un ulteriore accessorio non ancora commercializzato in Italia che dota il tablet di una tastiera e porte usb, hdmi e, come l’Expansion Jacket, è una custodia e ne permette la trasformazione in un ottimo netbook: stiamo parlando del Hp ElitePad Productivity Jacket.

[slider crop=”yes” slide1=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/04/WP_20130409_022.jpg” slide2=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/04/WP_20130409_032.jpg” slide3=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/04/WP_20130409_029.jpg”][/slider]

Considerazioni

L’ElitePad 900 è un ottimo tablet e ritengo pienamente raggiunto l’obiettivo “produttività” di Hp. La possibilità di avere una microsim è un surplus non da poco in ottica mobilità. Il mio consiglio è quello di puntare sulla versione 3g anche se più costosa, perché alla lunga la differenza di comodità d’uso si avverte. Attraverso i Connectivity Adapter, in particolare quello che fornisce la porta USB, o attraverso i vari jacket, è possibile però collegare una classica chiavetta internet, anche se la comodità d’uso ne risente.

Il tablet ha un prezzo importante: la base costa circa 700€. Considerando l’hardware lo trovo un po’ esagerato. Certo, gli accessori ne fanno sicuramente il dispositivo Windows 8 piu versatile in assoluto, ma gli stessi sono, ovviamente, esclusi dal prezzo e portano la spesa ad alzarsi notevolmente. Abbiamo concorrenti come l’Asus Vivo tab o il Samsung Ativ che hanno un prezzo inferiore di circa 100 euro e se consideriamo l’Elitepad “solo nella sua componente tablet” non offre niente di più rispetto agli altri due. Regala i vari programmi e suite menzionati molto utili in un uso in una rete aziendale, ma per la maggior parte degli utenti potrebbero solo essere dei comodi programmi in più. Sempre parlando di hardware la scelta di usare un display con risoluzione 1280 x 800 può essere comoda in ottica di adattabilità verso i software aziendali sviluppati per x86.

Finora abbiamo parlato del solo Tablet e se avete intenzione di integrarlo con uno o entrambi i jacket o la docking station la situazione si rovescia completamente e quei cento euro in più del tablet si possono accettare in virtù delle infinite possibilità di questo dispositivo. Potete scrivere o elaborare un documento o qualsiasi altro lavoro comodamente sulla vostra scrivania e con una semplicità disarmante scollegarlo dalla docking station e continuare il lavoro magari in treno sfruttando la tastiera del Productivity jacket o le varie porte, comunque fornite con l’Expansion jacket e lavorare anche con due hard disk collegati al tablet in contemporanea.

Se consiglio questo Tablet? Dipende. Se potete spendere almeno 700 euro (ma in questo caso ci prendete la versione WiFi, 800 per quella 3g) piu altri 100 euro per un jacket e ciò che vi serve è un tablet piccolo e leggero per navigare in internet, facebook o giocare. All’occorrenza poterci lavorare usandolo ovunque vi troviate, il 900 è altamente consigliato. Se, invece, lo usate solo per navigare in internet, giocare o guardare qualche video e non avete intenzione di acquistare i vari accessori allora puntate ad altri tablet sempre con windows 8, ma venduti a prezzo più basso. Certo è che se in un futuro vorrete espandere le vostre capacità, l’ElitePad 900 è il massimo a cui potete aspirare e l’unico che attualmente può accompagnarvi in ogni situazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS