Scoperta la molecola anti-tumore

242
0
CONDIVIDI

Importante scoperta in ambito medico. Due ricercatori precari dell’Università di Urbino: Mirco Fanelli e Vieri Fusi, sono riusciti a modificare una molecola di nome maltolo in modo tale da permettere ad essa di indurre micro-modificazioni del genoma delle cellule tumorali in grado di ridurre la loro capacità di sopravvivenza.

Cosa significa? Beh, questa molecola, normalmente utilizzata come additivo alimentare, sarà in grado di distruggere prematuramente i tumori, ponendo fine alla loro azione distruttiva. Come potete ben capire, la scoperta è sensazionale, ma attualmente siamo ancora in uno stato embrionale della ricerca.

I due ricercatori hanno dichiarato:

Negli ultimi anni la ricerca in campo oncologico sta affrontando l’intera problematica attraverso una doppia strategia: da un lato cerca di comprendere a fondo le peculiarità molecolari alla base della patologia stessa e, dall’altro, prova a sviluppare nuove molecole come potenziali farmaci. I due approcci non navigano necessariamente su due binari diversi ed è proprio con la scoperta dei meccanismi molecolari alterati nella cellula neoplastica che si gettano le basi per lo sviluppo di nuove molecole atte a correggere quelle alterazioni.

Le principali riviste scientifiche ne hanno già parlato, come il British Journal of Cancer e il Journal of Organic Chemistry. Nelle ultime settimane sono iniziate le prime sperimentazioni “in vivo”.

fonte | Panorama

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS