Un lubrificante per l’interno della Terra

148
0
CONDIVIDI

Come tutti sanno, la Terra è divisa in blocchi, zone, chiamate placche litosferiche, immensi frammenti in cui è suddivisa la litosfera, la parte più esterna del nostro pianeta, che comprende la crosta terrestre e la porzione più superficiale del mantello.

La domanda che ci si è sempre posta è invece cosa ci fosse tra i diversi strati e secondo uno studio dell’Università di San Diego, lì in mezzo ci sarebbe uno strato molto sottile, qualche decina di chilometri, di materiale fuso, che agirebbe come un vero e proprio lubrificante per i movimenti delle placche litosferiche. Quelli che danno origine ai terremoti e ai fenomeni di vulcanesimo.

Come spesso succede, alla scoperta ci si è arrivati per caso, durante una campagna di indagini oceanografiche condotta al largo delle coste del Nicaragua con altri obiettivi scientifici. Durante gli studi è stata posata sul fondo oceanico una lunga serie di sensori in grado di raccogliere misure di conducibilità elettrica, e dunque indirettamente di viscosità. Durante queste rilevazioni i geofisici hanno individuato una zona a elevata conducibilità: una caratteristica che, in base alle loro osservazioni, potrebbe essere spiegata con la presenza di uno strato sottile (circa 25 km) di materiale parzialmente fuso.

Ovviamente bisognerà attende tutte le conferme del caso.

Fonte | oggiscienza

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS