LG accusa Samsung di infrangere un brevetto e chiede un risarcimento

579
0
CONDIVIDI

Lo scorso giovedì LG  ha accusato Samsung di usare illegalmente la sua tecnologia e ha chiesto un risarcimento. L’argomento della disputa rigurarda i light-emitting diode (OLED) e i liquid crystal display (LCD), cioé la tecnologia che sta dietro i display degli smartphone e dei televisori di ultima generazione.

La faida tra le due aziende è cominciata nel 2011, quando alcuni impiegati di LG sono stati accusati di passare informazioni riservate a Samsung. Nel 2012 è continuata quando Samsung ha provato a far annullare in Korea sette brevetti di LG, che ha risposto con un’ingiunzione contro il Galaxy S3, il Galaxy Tab e il Galaxy Note. Entrambe le compagnie hanno poi fatto marcia indietro, cercando di trovare un accordo.

Dopo diciotto mesi dall’inizio della disputa, i problemi si riaccendono ed LG è intenzionata a procedere nuovamente per vie legali. Sembra inoltre che la disputa si sia allargata anche al brevetto del eye-tracking, cioè la tecnologia che permette lo scroll con gli occhi, presentata con il Galaxy S4. Il brevetto fu rilasciato per primo a LG nel 2009, ma Samsung ha risposto alle accuse spiegando che è stato usato un sistema differente.

LG ha dichiarato che sta aspettando l’uscita ufficiale del Galaxy S4 per controllare quanto detto da Samsung e inoltre rilascerà un aggiornamento per fornire il eye-tracking anche al suo dispositivo di punta.

fonte | TNW

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS