Apple, iOS 6.1.3 corregge i bug e uccide il Jailbreak

1003
0
CONDIVIDI

Con il rilascio di iOS 6.1.3, Apple ha anche lasciato cadere una nota di sicurezza che descrive i bug e i problemi delle patch in questa versione. La nota accredita la scoperta di quattro dei sei bug corretti per evad3rs, il team dietro il jailbreak evasi0n.

Per sua stessa natura, il processo di jailbreaking dell’iPhone richiede ad iOS di essere viziata da bug e problematiche simili. Questi difetti sono utilizzati dalle squadre jailbreaking per aprire la partizione del sistema di iPhone e per consentire agli utenti di installare applicazioni al di fuori di App Store.

Mentre molte delle vulnerabilità sfruttate da jailbreakers non sono necessariamente le minacce principali per la sicurezza d’uso, ci sono stati momenti in cui bisognava fare i conti con la sicurezza per poterlo inserire. Questo è un aspetto spesso trascurato del jailbreaking, che a detta di molti, restituisce la libertà di giocare e permette di modificare ogni aspetto dei loro dispositivi.

Con questo nuovo aggiornamento, arrivato quasi all’improvviso, Apple va a correggere molti bug ed errori che sono fondamentali per gli hacker, proprio per bucare il sistema, infatti in queste ore circola in rete il consiglio di non aggiornare il dispositivo se si vuole mantenere il crack, anche e sopratutto perché sarà molto difficile poterlo reinserire nei prossimi mesi.

fonte | the next web

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS